giovedì 11 luglio 2013

pazzi, sono tutti pazzi

Che bello, finalmente il peso sta andando giù, ma non posso godermi questa felicità, sono un fascio di nervi e ho bisogno di sfogo.
In questa casa sono tutti pazzi. Io, mio fratello G e il mio ragazzo ci guardiamo intorno sconvolti.
Credo che per spiegarmi bene devo fare un po' di ordine, mi esprimerò per soggetti.
So che questo non c'entra con il peso, la dieta, l'anoressia, ma ho proprio bisogno di esplodere.
MIO FRATELLO MAGGIORE M:
E' un bambino egoista, uno stronzo, uno che pensa che tutto gli sia dovuto, un parassita, vive a spese altrui.
Lavora ogni domenica da cinque anni, guadagna poco, ma è sempre meglio di niente, poi per uno che non fa shopping e che quando esce non prende mai da bere se non i chupito da 1 euro, i soldi che prende non sono nemmeno così pochi, eppure se c'è una bolletta se ne frega, se il frigo è vuoto anche.
In casa non fa nulla, non si lava i vestiti, tanto poi lo fa mio padre che è il solito fesso, non si lava mai un cazzo di piatto, anche se la regola qui sarebbe uno cucina l'altro lava.
Si è fatto l'abbonamento di premium per le partite, paga quello, ma quella è una cosa solo sua, è come se io non collaborassi in casa perchè devo comprarmi le sigarette. La luce la usciamo tutti, internet anche, e comunque l'unico che ne è totalmente dipendente è lui, tanto che tra un po' si faceva l'abbonamento sul cellulare per averlo anche fuori casa, ma se non esci mai a che cazzo ti serve?
E' cotto di una ragazza da circa due anni, lei non solo gli ha detto chiaramente che non è interessata, ma lo tratta anche di merda, infatti ogni volta che escono, dovrebbero vedersi a mezzanotte e lei si presenta alle due. E' una che pensa che il mondo gira tutto intorno a lei. Ha un'altro amico che esce con loro due, anche questo cotto, cosi tanto da essere stupido e lei se ne approfitta, si fa portare nei posti e si fa venire a prendere, se vanno da qualche parte e lui non ha i soldi per entrare in disco o per esempio in una sala giochi, lui deve aspettarla fuori finchè lei non ha finito, cretino lui che lo fa, stronza lei che glielo fa fare senza problemi. Ho sempre detto a mio fratello che se tratta così un'amico che conosce da quasi dieci anni, figuriamoci che rispetto può avere per lui che lo conosce da molto meno.
Lui mi ha detto - Ho imparato a prenderla - .
Io nella mia testa ho pensato - Si hai imparato a prenderla nel culo - ma ho semplicemente risposto - hai imparato a sottometterti al suo volere -.
Io avevo cercato di andare oltre i miei pregiudizi, ho provato a conoscerla meglio, anche perchè mi serviva una modella per il trucco, è brutta, ma le piace fare le foto, quindi mi andava bene, ma poi lei si comportava sempre male, arrivava sempre in ritardo, non invitava mai quando usciva ecc..
Ho detto a M , visto che dobbiamo andare in vacanza che lei con noi non poteva venire, intanto perchè viaggiare 13 ore in macchina in 5 in piena estate con armi e bagagli era impensabile, ma poi perchè alla fine sapevamo che lui si sarebbe appartato con lei tutto il tempo e che invece noi non l'avremmo cagata, perchè ci sta sul cazzo.
Lui mi ha detto - Se non viene lei io non vengo -. Poi però gli è arrivata un'offerta di lavoro per il mese di agosto e per non andare a lavorare ha preferito venire in vacanza con noi.
Lo facciamo venire solo perchè in quattro costa meno, perchè in realtà io, R e G ci troviamo meglio quando siamo solo noi tre, e poi portarsi uno che in realtà non ha nessuna voglia di stare con noi, che ci ha coinvolti solo per viaggiare in macchina anzi che in treno non è entusiasmante.
Poi succede che si organizza un sabato al mare, toccata e fuggi, lui va a dire a questa troia di venire con noi, io dico a M di no, e lui di nuovo, allora io non vengo.
Gli ho risposto - Fai come vuoi -.
Poi ha provato  con le buone - Dai magari andiamo al mare, cosi poi li vi parlate e vi chiarite -.
Gli ho risposto - Non c'è niente da chiarire, lei pensava di venire al mare con noi e non mi ha nemmeno mai scritto un grazie su fb, a me non piace e io sto favore di farla star comoda non glielo faccio, non ci siamo mai rivolte la parola, non siamo mai uscite insieme, che senso ha portarsela dietro? -.
Ha capito e ha lasciato stare.
Poi io ho scritto a lei e le ho detto tutto papale papale, mi ha eliminata dagli amici e mi sono tagliata le vene, ahahha poi il suo servo ha fatto lo stesso così a gratis ahahah
Cmq anche M è il suo servo, infatti dopo aver fatto una finta pace con il pazzotico B, il fidanzato di  mia sorella, da che non doveva vederlo mai a che sono usciti tutti e 4 insieme perchè la troia voleva vedere mia sorella. Altro caso paradossale, visto che mia sorella la riteneva una troia e che io lo avevo anche raccontato alla troia.
Quella sera, M doveva uscire con me, il mio ragazzo R e il suo migliore amico A. Il pazzotico vuole picchiare A senza una ragione ancora compresa, da mesi e M che fa, non avvisa A che quella sera ci sarebbe stato il criminale. Per fortuna glielo abbiamo detto io ed R, così giustamente lui non è voluto andare, non solo con M almeno, perchè si sarebbe trovato nel gruppo dei falsi psicotici. E M cosa gli ha detto? Di attaccarsi al cazzo.
Sono stata molto felice il mattino dopo di scoprire che quella sera come al solito era successo un casino, durante lo schiuma party qualcuno ha rubato una catenina d'oro al pazzo e lui ovviamente è impazzito, la troia è scoppiata in lacrime e quel cretino di mio fratello anzi che lasciare che B facesse casino e si mettesse nei guai, lo ha placato. Non ho parole....
MIO PADRE
Mio padre dopo che B gli aveva quasi alzato le mani e dopo che mia sorella gli aveva fatto passare tre giorni senza mangiare e senza dormire, perchè era troppo occupato a trovare il modo di rinchiuderla in un posto sicuro, e poi lei non aveva denunciato ed era tornata da B aveva detto - Basta adesso se si mette nei guai, io non vado, se vuole scappare va in strada e chiede aiuto, io la vedrò solo fuori da quella casa -.
Invece poi ha cominciato ad andarci a casa, ma solo quando B non c'era e poi ha stretto di nuovo legami con lui visto che si è anche fatto prestare la macchina, ancora una volta senza parole.
Ieri è arrivata l'ennesima telefonata di mio padre - Chiara sono qui da A, vuole andare via, lui sta venendo ad accoltellarci, ho chiamato i carabinieri ma mi hanno detto che finchè lui non c'è non ci possono fare niente, chiamali tu -.
- Ma andate via da li - dico io.
- No, A non vuole -.
AH! MIA SORELLA VUOLE ASPETTARE CHE VIENE AD AMMAZZARVI? E TU NON FAI NIENTE? VA BENE COSI? POI SE VOLEVA ANDARE VIA PERCHè LO HA AVVISATO IL PAZZO, è LA CENTESIMA VOLTA CHE TE NE VAI, DOVRESTI AVER IMPARATO CHE SE LO AVVISI VIENE LI A FARE IL MATTO.
MIO PADRE NON DOVEVA STARNE FUORI? NON AVEVA DETTO - SE LE SUCCEDE QUALCOSA IO NON VADO, SI METTE IN STRADA E GRIDA AIUTO, IO NON CORRO PIù - e poi era li.
Il padre del pazzo ha pure convinto mio fratello grande a dire a B, il pazzo, che non c'erano rancori, in questo modo secondo lui lo avrebbero convinto a ricoverarsi in un centro psichiatrico obbligatorio, ma poi l'unica cosa ottenuta e che mio fratello è uscito con loro.
Chiamo i carabinieri e riesco a mandarli da loro.
Vado in palestra con mio fratello e quando torno trovo mia sorella che mangia.
Chiedo subito - Lei che cavolo ci fa qua? E' venuta a portar guai? -.
E sento un'altra sfilza di minchiate.
Mentre ero in palestra mio fratello M aveva raggiunto mio padre e mia sorella, poi era arrivato anche il pazzo che aveva sfondato la porta. Ma prima che arrivasse, mio padre per precauzione si era messo un coltello in tasca, mia sorella gli aveva detto - No papà, dallo a me - e lui cretino glielo da.
Poi quando sono arrivati i carabinieri lei cretina lo tira fuori e dice - Questo ce l'aveva mio padre???? - ma è proprio idiota.
Poi quando erano da me, scopro che una vigilessa ha detto a mia sorella che se lui veniva sotto casa nostra a far casino lo arrestavano.
B telefona e mio padre anzi di dirgli che A è da noi, gli dice che è in ospedale. Ma perchè? era meglio che venisse così faceva casino e lo mettevano dentro.
Poi dico a quella cretina di andare a denunciare, mi risponde che sta chiamando il telefono rosa, ma che cazzo fai cretina, gli dico - Si, cosi ti rinchiudi al sicuro e a noi ci lasci nella merda, vai a denunciare subito -.
Farfuglia e resta seduta. Poi mi dice che stava arrivando la troia, che dovevano andare a fare una passeggiata. Cioè sta succedendo un casino e tu pensi alla passeggiata con una che fino a ieri dicevi che era una troia?
Alla fine vanno a denunciare.
Poi di sera lui viene sotto casa nostra, e anzi che fargli far casino mio padre lo placa, ma che cazzo di senso ha??
Dico a mia sorella - Scendi, cosi fa casino -. E quella niente.
E come se non bastasse mi trovo la troia a casa, a cena.
Che prigione questa casa.
Non ho il potere di decidere niente, io non voglio mia sorella qui, nè quell'altra troia, ne voglio trovarmi il pazzo sotto casa, quindi deve fare le cose fatte bene. Se va di nuovo a nascondersi e non completa la denuncia, che ieri è rimasta a metà, io dico al pazzo dove si trova e se la vedono loro.
Lei si è messa in questi guai, lei gli fa le carezzine mentre dorme e poi mi dice - Ma lo faccio per fargli credere cose, per calmarlo -. Ma se sta dormendo che cazzo c'è da placare?
Sono stufa, io da qui me ne voglio andare, avrò un'indirizzo che sapremo solo io R e G che ci abiteremo  e nessun'altro.
Noi tre siamo quelli che manteniamo la casa, io la pulisco, R e G la pagano eppure non abbiamo nessun valore, e allora volteremo le spalle anche noi.
Scusate il lungo sfogo.
Rox

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Sai, tu hai tanti problemi e difetti, ma con tutto quel che ti è successo è addirittura poco...in ogni caso rimani una delle persone a cui ho più voluto bene e mi auguro che tu te ne vada da lì al più presto con le uniche persone a cui vuoi bene che sono sane di mente.

Roxana ha detto...

mi hai voluto bene? hai dimenticato la firma o non so chi sei?

Anonimo ha detto...

Lol, ho dimenticato la firma: Z.