sabato 2 marzo 2013

pensieri

Io non so dove mi porterà tutto questo, se alla morte, se alla bara, o se resterò per tutta la vita una ex anoressica che si è accontentata del suo corpo o se guarirò, non lo so, non so nulla . Posso sopravvivere, andare avanti ogni giorno e vedere come va, provare a reagire diversamente alle cose, cercare la mia strada, i miei obbiettivi al di fuori della dieta, anche se poi una dieta non è.
Ma so una cosa con certezza, chi dice che se non sei in grado di amarti nessun'altro potrà farlo, si sbaglia di grosso. Perchè Dio mi ha dato una vita complicata, ma mi ha anche dato due uomini che amo. Mio fratello e il mio ragazzo. G sa esattamente cosa dire e cosa fare quando sono arrabbiata o triste, per vedermi nuovamente ridere, lo sa meglio di me. Sì perchè se chiedessero a me cosa fare per farmi star meglio, io non saprei rispondere, eppure mi basta la sua presenza per stare bene, per calmarmi.
E poi R, lui è spettacolare, vederlo così amico di G mi riempie il cuore, vedere come ridono, scherzano, come R aiuta G nelle guide o come G fa favori ad R quando serve.
E poi con me ha una pazienza infinita, secondo lui io non sbaglio mai, non mi ha mai ripresa, ho sempre dovuto farlo da sola. Io mi rendo conto infatti di essere esigente, insopportabile, nevrotica, di sfogare spesso la mia rabbia su di lui. Molto spesso i nostri problemi li faccio diventare solo i miei, come se stessi male solo io.
Poi me ne accorgo e mi odio per essermi comportata male. Lui è così puro, il suo amore è così tanto che mi sento protetta.
Coviamo da mesi il desiderio di avere un bambino, spesso immaginiamo come sarebbe e ci emozioniamo.
So che finchè avrò i miei due uomini non sarò mai sola.
Per mio padre stare vicino a me è la cosa più difficile del mondo, spesso mi ripete che al posto di R sarebbe scappato. Perchè non capisce che tanta sincerità a volte può ferire? Però se si tratta di mia sorella il canto è diverso. Li bisogna evitare di dire certe cose - Perchè lo sai come è fatta lei - mi dice.
E io? Io invece non mi offendo mai? Io non ho sentimenti? No.
Io sono solo quella che vomita.
Penso che mio padre mi viva con rassegnazione, aspettando il giorno che muoio e smetto di soffrire.
Ma devo smetterla di guardare chi non mi pensa.
Devo preoccuparmi di più di chi per me farebbe qualsiasi cosa.
Forse prossimamente metterò l'apparecchio, ho letto che per un giorno si fa dieta liquida, ma ho saputo da molte persone che in realtà non si riesce a mangiare per una settimana, e poi bisogna evitare cioccolato e dolciumi vari per tutto il tempo in cui si ha l'apparecchio.
Inoltre sarò obbligata a non vomitare.
Magari guarisco, chi lo sa =)
Con il solito 49, vi saluto.
Rox

7 commenti:

fuyu-chan ha detto...

Io ho portato l'apparecchio e ti confermo che sì, nei primi tempi puó fare un po' male (anche se dipende molto dal problema) e questo è un'ottima scusa per nutrirsi di brodini :)
I tuoi due angeli te li sei proprio meritati!
Un bacio

Anonimo ha detto...

Ciao C., non mi va di chiamarti Roxana perchè Roxana non mi piace affatto.
Ho scoperto ieri il tuo blog e l'ho letto tutto, da cima a fondo. Non sono arrivata qui perchè anoressica. Ero in cerca di un metodo per rinunciare alle schifezze (devo perdere 4 kg) e il motore di ricerca mi ha portata da te.
Io voglio dirti che hai sbagliato ma che sei in tempo di riprendere la tua vita. La tua vita che come quella della maggior parte delle persone, a volte fa altamente schifo, a volte un pò meno, altre volte è perfetta,anche se questa perfezione spesso dura poco. Però tu hai il dovere di viverla bene questa vita, e devi capire che l'eccessiva magrezza non ti aiuterà ad affrontare meglio i problemi, nè a sentirti meno sola.
Ho visto le tue foto e voglio dirti che, nonostante tu sia una bellissima ragazza, così magra non sei bella affatto. Come dici tu stessa, essere magri ma senza sorriso non serve.
Perchè devi privarti della gioia di assaporare un gelato con panna, o una pizza fumante, o uno snack peccaminoso? Per cosa poi? Per essere schiava di ANA. ANA non è tua amica, ANA è una maledetta malattia, che tu devi impegnarti a sconfiggere.
Dici che ti piacerebbe avere un bambino... lo sai vero che un feto ha bisogno di sostanze, di un corpo forte che lo accolga, se non sconfiggi lei non potrai realizzare questo desiderio. Perchè privarti di questo?
Hai un uomo che ti ama, perchè non riparti da zero?
Fregatene del passato, ricomincia da te. Da te che sei bella, a 49, a 50, a 52kg, da te che puoi sapere essere forte, da te che non devi controllare nulla se non la tua felicità...e credimi, anzi lo sai già,con ana non sei felice,sei sua schiava. Felicità vuole dire libertà, libertà di uscire con gli amici a cena a strafogarsi, arrivare a casa senza l'obbligo di vomitare o tagliarsi, magari solo col pensiero di fare l'amore ( che poi si perdono anche calorie questo è un di più) e magari il giorno dopo mangiare sano senza schifezze fino al fine settimana successivo ( e per sano non intendo digiuno, ma solo evitare coca cola, dolci, fritti), libertà di mangiare un gelato seduta su una panchina, libertà di potersi guardare allo specchio ed essere soddisfatta del tuo peso, che tanto un kg in più non ti rovina la vita. Tu non sei diversa se pesi 49 o 51, tu sei sempre tu, questo devi capire. Tanto se stai male, cosa cambi? Fai del male solo a te che ti neghi una vita che per quanto difficile sia,è sempre meravigliosa. Devi crearla tu la meraviglia che vuoi intorno.
Io ti auguro di guarire, di poter essere felice,di diventare mamma, di essere felice di come sei e fiera di te stessa...
Voglio continuare a leggere, e leggere notizie buone.
Gin

Roxana ha detto...

Ciao Gin, ti ho risposto su un post.
Fuyu-chan scusa la domanda, ma se dovesse capitarmi di vomitare come faccio? Quali sono le procedure per mettere l'apparecchio?

fuyu-chan ha detto...

Guarda cara in realtà non lo so...ora mi è venuto il dubbio che gli acidi del vomito possano corroderlo :/ io soffro di anoressia restrittiva quindi niente vomito e condotte eliminatorie né abbuffate e non ho mai pensato a questo problema mi spiace...
comunque per metterlo bisogna andare dal dentista e lui dopo aver osservato la dentatura decide quale genere di apparecchio mettere, nell'appuntamento successivo ti fa un calco ai denti con la cera e la volta dopo di solito lo monta sui denti se è fisso o te lo consegna se mobile. Il problema sono i costi, sono veramente proibitivi (qui nella capitale si arriva facilmente ai 5.000 ma anche 10.000) e i dentisti spesso sono disonesti e cercano di prolungare il trattamento ben oltre il necessario per spremere il portafogli quanto più possibile credimi, bisogna fare attenzione !
Un bacio

Anonimo ha detto...

Beh, anche se c'è parecchia malinconia, sono felice di qualche spiraglio di luce che si intravede dalle tue righe.
Tirati su, col pensiero ti sostengo anch'io.

Z.

Roxana ha detto...

ti ho visto una settimana fa, se non ti risp è xk uso il cell solo con connessione.
Grazie del sostegno Z.

Anonimo ha detto...

Dove mi hai visto?

P.s. se mi sblocchi su fb magari facciamo due chiacchere...

Z.