lunedì 25 febbraio 2013

spero

E' bastato un pacco di crackers e una fetta di prosciutto cotto per farmi vomitare l'anima e sento ancora litri di acido muoversi nel mio stomaco come mare mosso.
Quanto dovrò sopportare tutto questo, nemmeno un bicchiere d'acqua mi è concesso, anche una minuscola pillola mi dà la nausea. Il mio corpo non vuol più nulla dentro di sè, ma non gli basta, perchè anche da vuoto sa darmi fastidio.
L'ho deciso e scelto io tutto questo.
Mi avvicino ai 48 e questa volta non posso fermarmi, non devo.
Non credo sarà difficile, o meglio non sarà impossibile se il mio corpo reagisce come deve.
Infatti non ho intenzione di mangiare nulla, non me lo posso proprio permettere, finirei con il vomitare a lavoro, ho già il mio niente a turbarmi lo stomaco, non è il caso di aggiungere altro.
Si aggiunge anche l'ansia, oggi per il lavoro, domani idem, perchè sicuramente si presenterà il mio capo. Mercoledì devo stare digiuna, perchè giovedì ho la gastroscopia, e l'ansia mi aiuterà molto a soffocare ogni piccola traccia di fame. Giovedì credo che non sarò in grado di mangiare assolutamente nulla, la gastroscopia dà la nausea tutto  il giorno, insieme a quel fastidio insopportabile provocato dall'aria che ti ficcano in pancia.
Direi che sono a posto no?
Lo spero.
Il mio corpo però deve reagire come si deve.
Lo spero.
Rox

1 commento:

Alena ha detto...

Pure a me il nervoso aumenta la fame...:S

resisti