venerdì 1 giugno 2012

anoressia portami via

L'ho detto subito, questo 46.5 è troppo strano, ero consapevole che era solo un 'illusione, la disidratazione non è dimagrimento. Eppure sono stata cosi sciocca, che un po' ci ho creduto, ma alle otto di sera dopo una giornata con addosso una minuscola colazione, due fette biscottate e 125 ml e un pranzo costituito da 100g di merluzzo, peso 47.8, e ho anche vomitato tutto, non per mia volontà. ma gli antibiotici che prendo, sembrano non fare più effetto, mi viene l'emicrania e sembra spaccarmi la testa in due, l'acido comincia a diffondersi in tutta la pancia che va a fuoco, la testa pesa, pesa e gira, vomito, vomito, e mi viene ancora da vomitare. Eppure il peso e salito, domani potrò essere 47.3 47.5 non di certo 46.5 kg. Lo sapevo. Lo sapevo ma mi piaceva crederci lo stesso.
Ora vorrei solo liberarmi di questa voglia di vomitare e del terrore che ho di domani, eh già domani.
E' il compleanno della madre di R, di mattina brucerò molte calorie, perchè prima dovrò trasportare dei mobili giù per un piano e farò diversi giri su e giù, poi li trasporteremo su a casa mia, sei piani su e giù, poi a casa loro, tre piani su e giù.
Ma poi a pranzo devo controllarmi, anche se tutto questo consumo mi farà venire fame. E pranzerò a casa mia o a casa di R visto che le ho fatto anche una bella torta?
Domenica so già che sono a pranzo da loro, A la madre di R fa la pasta fatta in casa, sinceramente la pasta al sugo non mi fa impazzire, non amo in generale la pasta, quindi è possibile controllarsi, ma si offenderà?
Non lo so. Spero di no. Mi difenderò con i miei problemi di salute.
Oggi mio padre con gli occhi colmi di lacrime che ha mantenuto appiccicate agli occhi mi ha detto - Tu con questa situazione che hai mi stai uccidendo ogni giorno di più, posso solo dirti questo -.
Ho mentito, gli ho detto che sto facendo il possibile per curarmi.
Non è vero.
Sono stufa di stare male si, del vomito, dell'acido, del mal di stomaco, dei giramenti di testa, di soffocare la fame, ma non sono stufa di dimagrire, nè di provare a farlo.
Continuo a guardare le calorie, a pesarmi tutto il giorno, a farlo subito dopo aver vomitato, a preoccuparmi del peso del giorno dopo, a pensare che anche 47 kg sono troppi, ad avere la fobia anche di bere l'acqua perchè potrebbe rimanermi sullo stomaco e farmi lo scherzetto di pesare di più. Lo so benissimo che non è cosi, perchè ci vanno 40 min per eliminare l'acqua ma ho paura lo stesso.
Se le feci che non elimino la trattengono?
Se i muscoli la trattengono?
Se non funziono bene e non la elimino?
Ed ecco il panico.
Trattengo anche il respiro prima di pesarmi, butto tutto il fiato fuori e non prendo aria finchè non compare quella cifra che aspetto. Bella o brutta che sia è maledetta, è padrona di me, dei miei sentimenti, dell'affetto per mio padre, del rispetto per il suo dolore, dell'amore che ho per R, dei nostri progetti, del nostro tempo insieme che ormai si è ridotto a far sempre le stesse cose, un po' perchè non ci sono soldi, un po' perchè la maggior parte delle cose da fare comprendono il cibo e lui ormai ha anche paura di propormelo.
Mi dispiace, perchè a me piaceva mangiare con lui, fingermi per qualche ora normale, ma preferisco cosi per la dieta.
Voglio solo che ricapiti l'occasione per costruirmi davanti a lui un altra personalità, che forse adesso è finta, ma tra un po' sarà realtà.
Voglio smettere di essere cosi normale quando mangiamo insieme, io mangio più di lui, ho più appetito di lui, più grasso e più spazio nella pancia di quanto ne ha lui.
Quando mangiamo insieme io mi contengo, nel senso, se finisco il mio piatto e ho ancora fame non lo dico, dico che sto bene o che sono piena, anche se a volte, sarà la foga di poter finalmente mangiare, mangiare davvero, abbuffarmi, ma andrei avanti ancora. Ma lui è pieno e io non mi oserei mai, sia perchè paga lui, sia perchè mi vergognerei, sia perchè la rabbia di Ana la sento già dopo il primo morso anche se la ignoro.
Da adesso quando mangerò con lui, anche se mi spiace per il denaro e il cibo buttato lascerò sempre tutto.
Si perchè io sono un anoressica, con lo stomaco piccolino, che mangia solo sotto sforzo, che si schifa del cibo.
Forse adesso non è vero, ma a furia di fingere diventerà realtà.
E man mano il mio peso scenderà.
Non voglio soffrire se domani sarò più grassa di oggi, in fondo ho ancora ben 29 giorni per dimagrire.
Per arrivare almeno all'obbiettivo 45 kg, devo andare con calma e soprattutto riprendermi, perchè quando vomito ingrasso, quando vomito sto male e se sto male non mi muovo e non brucio calorie e non dimagrisco.
Anoressia portami via.
Tutto.
Il grasso.
I sentimenti, tranne R, portami via il dolore, non voglio star male domani.
Io sono più forte.
Portati via questo acido, fa male, brucia, voglio vomitare, ma cosa, non c'è più nulla, solo coniati e sbocchi di saliva e aria soffocata.
Voglio star bene.
Rox

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Tesoro!Sono mesi che ti leggo...ormai la mia e' diventata abitudine ...arrivo a lavoro accendo il pc e apro il tuo blog!E non so xche ma mi sono affezionata a te!Non ti ho mai scritto ma una cosa oggi voglio dirtela...io le ho viste le tue foto tu sei bellissima sei una splendida ragazza..vorrei tanto che ti guardassi con gli occhi degli altri...xche se lo fai vedresti anche tu la ragazza meravigliosa che vedono tutti!Ama e vivi solo per lui...lei ti portera' alla morte...lui ti portera' a vivere emozioni che lei non potra certo mai donarti!
Ti abbraccio forte

Sis

Roxana ha detto...

grazie mille Sis, peccato che con lui sto litigando di brutto =( vorrei essere normale, bella, meravigliosa come dici ma non lo sono ...

Anonimo ha detto...

Puoi contattarmi per favore? Ho bisogno d'aiuto. La mia mail é: mmalcontenta@ymail.com

Anonimo ha detto...

Ho bisogno dei tuoi consigli mi puoi scrivere sulla mia e-mail .. babycoccolina@hotmail.it .. È importante.. Spero di sentirti .. Un bacio .. Grazie stella

gridinaxs ha detto...

Ho letto tutto il tuo Blog, dall'inizio alla fine, senza sosta.
Nel frattempo, un pacchetto di Marlboro Light finito, 5/6 pianti ed il ritrovarmi COMPLETAMENTE in te.
Mi chiamo Elisa, 22 anni(23 il primo Maggio), e, da 5 anni, soffro di DCA.
Lo scorso anno, sono arrivata a pesare 33 Kg per 173 di altezza quale sono.
Ricoveri, alimentazione a sonidno, Flebo, terapie, ecc ecc, ma come ho scritto di recente in un mio stato FB, "Non c'è Flebo che ti inietti amore; non c'è Risperdal che ti riempia le guancia del tenero rosso dell'innamoramento e non c'è terapia cognitivo-comportamentale che scavi dentro te stessa più di quanto possa farlo tu quando, REALMENTE, ti togli ogni maschera.
Non c'è ago che faccia male come una ferita ancora aperta;
crampo allo stomaco che non ti faccia dormire come i rimpianti che ti tagliano l'anima e farmaco tanto amaro come le verità che nascondi a te stessa. Non c'è SSRI che ti alzi la serotonina come l'amore per la vita; non c'è alimento che ti sazi quanto la pace interiore e l'amore senza attaccamento
e non c'è medico o specialista che possa salvarti se non sei tu in primis a volerti salvare."

Io, ora, sono nella fase ANA e MIA insieme, è terribile.
Ti capisco PERFETTAMENTE, credimi, come so che ti e ci possono capire tutte le persone che ci sono dentro o ci sono passate.
Io ho subito una violenza sessuale all'età di 14 anni; da li, depressione, tentati suicidi(tagliandomi le vene, 3 volte), ecc ecc e poi Lei: così perfetta, così vicina a me, SEMPRE.
Io che ho dedicato la mia vita agli altri, anteponendo i loro bisogni ai miei, io che mi sono sempre fatta schifo, in tutto e per tutto.
Non ho mai pesato piu di 46 kg, infatti ANA nn l'ho cercata per dimagrire, ma per voler morire.
Lei c'era, c'è e mi consola sempre; un pò Lei ed un pò MIA, non mi abbandonano mai.
Voglio uscirne, lo voglio davvero, ma poi cedo, crollo e vincono sempre loro. O, forse, vince quella parte di me che le ricerca continuamente.
Mi piacerebbe conoscerti meglio se ti va, non di certo per giudicarti(anzi, ora che hai letto la mia storia, so che hai capito), ti lascio la mia mail(vale anche per tutte le ragazze che leggono ed hanno piacere a condividere espeirenze: elisa.serrani@alice.it

Un forte abbraccio, davvero.
So che può sempbrarti stupido e magari mi prendi per pazza, ma ti sono vicina e vorrei davvero poter parlare un pò con te per conoscerci meglio.
Ely.

Ester Ana ha detto...

Ti seguo, e spero che tu possa riuscire ad ottenere il meglio per te, te lo meriti.

Ester