venerdì 6 aprile 2012

fingere e fallire

Ormai sto diventando una bulimica del cazzo mangio colazione pranzo e cena in segno della mia "volontà di guarigione" R è tanto contento quando sa che mangio, quando mi vede mangiare, quando gli dico che guarirò, ma il retroscena è un altro, io piegata sul lavandino con quattro dita in gola a vomitare l'anima finche non vedo che sangue e saliva. Io che mi specchio vedendomi enorme che miro sempre a dimagrire e che non ci riesco e sul palcoscenico faccio spallucce e me ne frego e dentro ci muoio.
Vorrei tagliarmi, lo so è una cosa inutile, ma da quando non lo faccio, sono sempre nervosa, ho gli sbagli d'umore e un attacco di panico al giorno.
Mi sento soffocare nella mia prigione, è troppo piena di guai e io ci sto cosi stretta che vorrei essere sempre più magra per restarci comodamente, per non sentire il fiato sul collo dei mille desideri che ho e che non posso realizzare perche non ho soldi e non ho un lavoro per guadagnarmeli. Ho davvero mille pensieri che per la testa che non mi fanno dormire.
Vorrei un lavoro per potermi permettere di uscire serenamente la sera con R, offrirgli da bere o un gelato, per andare al cinema insieme senza che lui paghi per me, per  viaggiare. Proprio il week end passato siamo stati a Milano con mia sorella e la sua amica che dovevano vedere il concerto degli studio 3, ma è stato come se fossimo andati da soli. E' stato un sogno, la nostra stella di miele, per due giorni mi sono sentita sana, libera senza pensieri.
Guarita.
Però mi sentivo un po' in colpa perche doveva pagare tutto R, io lo so che lui lo fa con il cuore,  ma il pensiero di non poter ricambiare, il pensiero di non essere autonoma mi soffoca. Non posso avere idee e proposte, tanto nn posso permettermi nulla.
Vorrei tornare a scuola ma fallisco da cinque anni perchè mai adesso dovrebbe essere diverso.
Sono un fallimento e la mia dieta lo dimostra.
Rox sta sprofondando

5 commenti:

fuyu-chan ha detto...

no piccola non crollare! Sono nella tua stessa situazione con i soldi...non posso invitare nessuno a uscire perchè non ho neanche 2 euro, le mie amiche mi offrono sempre mi sento una pezzente...l'altro giorno una mi ha addirittura comprato un lucidalabbra e l'idea di non poterle restituire subito i soldi mi fa stare una merda. Devo pure inventarmi un sacco di scuse per non andare al cinema anche se vorrei perchè non posso pagare. Possibile che in questo mondo qualunque cosa costi, anche la felicità?

Bianca ha detto...

fatti curare dal suo amore..
dici che quando sei con lui stai bene, ecco, cerca di passare più tempo possibile con lui...
è la mia unica cura e la mia situazione alimentare è proprio come la tua, piegata in due su un lavandino!
fallo x lui, x il suo amore se non riesci a farlo x te..
e poi
non sei un fallimento, anzi, sei una splendida ragazza che cerca di guarire!!
non mollare
ti stringo

Roxana ha detto...

Grazie ragazze vi abbraccerei tutte insieme <3
*fuyu-chan: è strano sentirsi capiti in questo senso, io a volte non posso uscire perchè i biglietti del pullman costano poco e mi prende l'ansia anche quando mi dicono - Massi ci prendiamo un caffè - perchè non ho i soldi o quando mi chiedono se ho da cambiare dei soldi o quando dicono - Massì costa al max cinque euro - come se fossero pochi e invece per me non lo sono. A volte il mnio ragazzo, teneramente mi da i consigli sull'alimentazione magari mi dice - Mangia una fettina di carne - ma io carne non ne ho oppure - mangia una banana prima dello sport - e io non ce l'ho. Si diceche i soldi non sono tutto, è vero forse, ma sn fondamentali per vivere, perchè ok la salute è al primo posto ma curarsi costa, mi chiedo a che livello saremmo in casa mia se io mi nutrissi normalmente, almeno la mia malattia permette di risparmiare. In inverno se vuoi uscire non basta una passeggiata perchè fa freddo e devi chiuderti da qualche parte al caldo e quindi consumare, andare al cinema costa, un gelato costa, un caffè costa, le vacanze costano.A volte vado in giro con lui, che fa shopping nei negozi "economici" che per me sono carissimi, mi piace accompagnarlo, ma soffro allo stesso tempo perchè vedo un milione di cose che non posso permettermi e che vorrei, vedo lui che si prova ci che gli piace che compra anche se non sempre e vorrei poterlo fare anche io o regalargli qualcosa che gli piace. E' anche imbarazzante quando torniamo sempre negli stessi negozi e i commessi vedono che compra sempre e solo lui, quando come luogo comune in genere è più la lei che acquista. Vorrei fare progetti con lui, dire andiamo in quel locale, andiamo in quella città, in quel negozio ma nn lo faccio perchè non me lo posso permettere e se una sera ho voglia di uscire piuttosto che restare a casa o in macchina non glielo dico perchè tanto non ho i soldi e sembrerebbe che gli sto chiedendo qualcosa, mi sembra di avere le mani legate e la bocca tappata, ma tu questo lo sai. Dobbiamo avere pazienza e reprimere e soffocare ogni desiderio, saziandoci di voglie.
*Bianca : mi dico sempre che guariro' a volte te lo giuro ne sento una voglia così grande che mi sembra quasi che sia già successo, mi dico che lo faro' per lui, perchè so che sarebbe il regalo più prezioso, ma proprio non ci riescoa non desiderare la magrezza. Per me guarire significa restare così 48.3 e mi fa schifo, sono enorme e piena di pelle in eccesso e moscia, non riesco nemmeno a trovare la voglia di allenarmi, ho scoperto che perdere la massa muscolare aumenta la fiacchezza e infatti nn faccio mai nntmi guardo nel mio schifo-
Ti ringrazio per le tue belle parole sei stata dolcissima.
Vi abbraccio
Rox

Anonimo ha detto...

Rox, ho guardato le tue foto...
sei una bella ragazza, con un fidanzato splendido e un futuro da scrittrice, non buttare tutto nel cesso con la bulimia, di' al tuo ragazzo la verità, o ti sentirai sempre in colpa,ogni volta che lo guardi. Ti corroderai i denti, e per cosa?
Ana è perfetta, Mia è solo uno schifo. Se tanto devi ridurti alla bulimia, tanto vale vivere davvero, non trovi?
Non ti dico di tornare ad Ana perchè sei finalmente motivata ad abbandonarla, ed è meglio che essere schiave della bilancia, non trovi?
Deb (dopo tanto tempo)

Victoria ha detto...

Concordo con Deb... non devi buttarti via così, hai molto da dimostrare! Non demordere, mai.

Ti abbraccio,
Victoria