lunedì 6 giugno 2011

che ansia

mi aspetta una settimana super impegnativa.
Sabato ho il mio primo evento, ragazza immagine, mi occupo di accoglienza, sto un po' ai tavoli e un po' sul cubo e intanto questa settimana prevendite e distribuzione degli inviti.
Il mio ragazzo non crede in  me, non vuole aiutarmi se in cambio non può venire e io non voglio cedere, non voglio che venga, non voglio che mi aiuti, voglio dimostrargli che ce la posso fare anche senza di lui, anche senza che lui brillante, principe della vita mondana si porti dietro i suoi 2000 amici.
Lui dice di volermi aiutare, che se non credesse in me non si metterebbe a lavorare insieme a me, ma io non gli credo. Vediamo la questione per com'è.
Conosce un sacco di persone sono amici suoi e se gli dice andiamo in tale posto tale giorno è sicuro che gli diranno si, io in tutto questo che ho fatto ? Nulla.
Lui cosa rischia? Nulla.
Dice che non può invitare persone se lui non verrà. Perchè no? Basta dire, io quella sera non posso andare perchè ho un impegno, però so che c'è una festa super figa, vi consiglio di andare.
E invece no, dice - Non posso vendere un prodotto che non uso.
I trucchi avon me li vendi, li usi? Non mi pare, sono solo scuse perchè vuoi venire a fare il controllore, ok allora me la vedo da sola. Meglio per me, se ce la faccio non ti devo nulla.
Ho paura lo ammetto, lavoro tutto il giorno, non dormo la notte per l'ansia, il bello è che non mangio.
E' strano come tutto cambia.
Ero una sfigata, obesa, timida, e ora sono un'organizzatrice di eventi, una ragazza immagine. Io che la mia immagine la odio.
Le domande mi assillano, se non ce la faccio? Se non riesco a vendere nessuna prevendita? Se tutti portano un sacco di gente e io nessuno? Se le ragazze che lavorano con me sono più magre e più belle? Cosa potrebbe andare storto? Se sbaglio? Se quella sera succede qualcosa e lo staff è agitato e mi urlano addosso?
Se ha ragione C e io con questo mondo non c'entro niente? Che figura di merda mi faccio?
Ho paura, tanta tanta paura...
Per fortuna questa settimana S viene da me e ogni giorno andremo in centro a distribuire inviti, attaccheremo le locandine e andremo agli appuntamenti per le prevendite =)
Mi aiuterà anche mia sorella.
Il loro aiuto non mi urta, quello di C si, perchè lui non vuole aiutarmi, vuole solo dimostrarmi che solo con lui posso combinare qualcosa e non mi va giù.
Sono stanca di capire e giustificare, capire il fine, giustificare i mezzi, intanto continua a sbagliare e io sbaglio con lui.
Questo fine settimana ci sono stati piu problemi del solito.
Abbiamo litigato perchè io non voglio entrare nella sua vita e se mi sforzo di farlo lui prima mi chiede di essere sincera ma se lo sono si offende. Quando sono sincera io gli dico - Ok, vengo con te e i tuoi amici -.
E lui - Ma ti va? -.
- Non faccio i salti di gioia, ma per te lo faccio -.
E lui - E allora no -.
Se si aspetta che gli dico - Yuppi non vedo l'ora se lo può scordare -.
Come se non bastasse io non lascio entrare lui nella mia, non voglio mischiare le cose e averlo in mezzo mi inibisce mi blocca, sbagliatissimo lo so, ma è la verità, è cosi che mi sento se penso di doverlo mischiare, anche perchè la mia mentalità positivista mi dice se lasci che lui sporchi ovunque, quando ti molla avrai troppi ricordi e allora lo tengo lontano dalla mia vita. SBAGLIO, lo so, odio sbagliare, quando agisco io ci trovo la logica nelle mie azioni, devo essere convinta che sia giusto ciò che faccio, ovviamente in questo è esclusa Ana e adesso è anche escluso lui.
Che ansia...

1 commento:

Anonimo ha detto...

Sarai fantastica =)
quanto al tuo ragazzo, se non ha fiducia in te è l'unico da incolpare, perchè non ne ha motivo.
fajela vede xD
Deb