lunedì 7 febbraio 2011

ho paura di vivere

Ho iniziato la mia giornata con addosso una maschera falsa che sorride e ripete il gingol allegro - sono pronta a ricominciare -.
Non è vero, dentro mi sento morire.
Pur sapendo che il mondo è un cesso dove galleggiano una marea di stronzi continuo a perdermi nella speranza di trovare di meglio e continuo a stupirmi e a soffrire quando la realtà mi si schianta in faccia.
Ho paura di vivere qui, la gente è troppo cattiva e per quanto io mi riprometta di essere come loro alla fine non ci riesco e alla fine soffro sempre...
Passerà anche questa, devo aspettare e arrangiarmi come ho sempre fatto, e se un Dio esiste spero che mi aiuti...
Sono a pezzi, in tutto qst il lato positivo è che perlomeno non tocco cibo, ma il nervoso mi fa bruciare lo stomaco, se non fosse per S  e G mi sarei già ammazzata.
Un bacio ragazze

4 commenti:

Livy ha detto...

Mi dispiace sentirti così triste e giù di morale. Passa da me... ho un pensierino per te :) Un abbraccio

Anonimo ha detto...

non so se esista un dio ma nel caso non ti salverà. Quante prima di te ne ha salvate?
non è per gli altri che devi vivere, ma per te.
sei da molto la mia thinspo, non per la tua magrezza ma perchè da tutte le tue sofferenze hai sempre trovato la forza di rialzarti. se morissi avremmo tutti da perderne.
hai vomitato sangue per ottenere un corpo perfetto, saprai anche stringere i denti per una vita migliore. spero che questo periodo passi velocemente. in qualunque caso, se morissi le persone che ti vogliono bene ne soffrirebbero, mentre per quelle che ti hanno fatto del male la tua morte non avrebbe significato.
ti sono vicina

Roxana ha detto...

grazie ragazze a tutte di cuore, scusate l'assenza ma sn a pezzi
Rox

Anonimo ha detto...

e poi......hai una sola vita.
vuoi davvero sprecarla pensando alla gente che ti ha fatto del male?
avanti....sei rox dopotutto!
bella, simpatica, forte! di che ti lamenti? di un ragazzo? 10000 ne trovi!
vuoi davvero morire per una manciata di stronzi galleggianti?
perlomeno avresti una morte originale...
stupida, ma originale.

(sono sempre l'anonima di cui sopra, mi chiamo deborah ma non avendo un blog non ho neanche un nome)