martedì 23 novembre 2010

voglio provare ad ammazzarmi


Continuo a pensarci, continuo a immaginare tutto, non voglio immaginare, voglio farlo e basta, voglio uccidermi, se ci penso troppo la mia immaginazione arriva al punto in cui la mia famiglia si dispera e non voglio pensare a questo perchè mi blocco e non lo faccio più. 
Io non so essere Ana, non lo so più fare, non so cosa sia successo in me, ma io non ci riesco più, finisco sempre a rovinare tutto e se non posso stare con Ana per me non ha senso nulla, non ha senso questa cazzo di vita, dove tutto è una privazione, dove il bello si paga. 
Le cose che non sono buone sono troppo facili e io amo il facile. 
Le cose buone sono difficili e  io non ci riesco.
La legge di Darwin parla chiaro, sopravvive il più forte, i più forti sono i ricchi, loro possono comprarsi tutto, i più forti sono i cattivi, senza sentimenti non puoi soffrire. 
Io sono una poveraccia,non posso permettermi nulla, non posso permettermi la carne magra sopraffina, nè il pesce, in questo momento nemmeno le verdure. 
Non posso permettermi la palestra, ne gli attrezzi per fare sport.
Non posso permettermi gli integratori e i medicinali per dimagrire. 
Non posso permettermi nemmeno una ricarica, nemmeno una tinta per capelli, un biglietto del pullman, un cinema, niente cazzo, per me non c'è niente. 
Cosa mi soddisfaceva? Ana. 
Ma mi sono comportata troppo male e Ana mi ha abbandonata, per me senza di lei non ha senso vivere. 
Ho pensato che potrei buttarmi sotto una macchina e far credere che sia stato un incidente, ma non vorrei andarmene senza lasciar detto nulla. 
Ho pensato delle ipotetiche parole che potrei lasciar scritte.... 
Cara famiglia, io vi ho amati e vi amerò per sempre, so che lo stesso vale per voi, che forse ho fatto a pezzi il vostro cuore, ma cercate di capire, io mi stavo facendo troppo male, non stavo vivendo, sono morta da un anno, ma ero all'inferno e ho cercato di mettere fine a questo tormento, con la mia ultima  fuga, spero di trovare la serenità che cerco. 
Perdonatemi. 
Non saprei che altro dire... 
Voglio morire, solo morire, sparire, lasciare che i vermi si mangino le mie carni e sotterrata sotto terra raggiungerò la mia perfezione da morta, che me ne faccio? che cazzo me ne fotte, la voglio e basta e non riesco a ottenerla, quindi meglio farla finita. 

Purtroppo domani sarò ancora qui, con le sembianze  e le capacità di una persona viva, ma dentro io sono totalmente morta. 
Non ho abbastanza egoismo, cattiveria o coraggio per ammazzarmi, per ora riesco solo a farmi molto male, ma nn è mai, mai abbastanza,
ROX

5 commenti:

Ester* ha detto...

oh rox sentire queste parole mi fa male.. la vita con l anoressia è uno schifo, letteralmente, credimi io la pensavo come te adesso sto ritrovando la luce perchè sta luce se la cerchi la puoi trovare, l anoressia mi ha portato tanto dolore e adesso sono ancora qui a combatterlo ma io so che un giorno starò bene davvero e io ci credo, perche la mia vita sta andando meglio.. credimi chiara cambia la tua vita che lo puoi fare, non ti manca niente per esserlo, ma credimi insistere imperterrito a non mangiare non ti fai del bene .. cosa conta davvero? essere forte (nel senso schiava fino alla fine di una malattia, che forte non ti rende, ma sempre piu debole) oppure liberarti da sta gabbia per sempre? a te la scelta..
sei bellissima, simpatica e avere amici a sfare per non parlare della tua doto nello scrivere, non buttare via una persona come te chiara, sarebbe uno spreco.

Roxana ha detto...

grazie mille ester, come al solito ieri sera ho dato di matto e ho sclerato, ma per ora ci sono solo due promesse per me valide, la prima quella che non tenterò mai più di ammazzarmi, anche se ci penso di continuo, anche se la tentazione è forte, la seconda è quella di non scendere oltre i 42, anche perchè se poi finisco in clinica mi farebbero ingrassare... cmq manterrò qst uniche due promesse e so che fino a che non avrò toccato i 42 kg, che forse sono il fondo, non avrò mai la forza di risalire, perchè se mollo ana pirma mi convincerò sempre che l'ho fatto perchè nn ero in grado di arrivare dove volevo e nn perchè lo volevo.
Purtroppo per adesso io nella mia gabbia ci sto ancora bene.
Ti ringrazio per tutti questi complimenti, probabilmente non li merito, ma grazie.
Io spero che tu ne esca, perchè ho bisogno di aiuto e forse l'unica cosa che può aiutarmi è sentire che qualcuno ce l'ha fatta.
Un bacione e un abbraccio
Rox

fede ha detto...

Rox credo sia arrivato il momento di trovare la vera felicità e sai bene che non si tratta dei 42 kg.
I soldi non sono niente, le persone più serene che conosco non hanno quasi i soldi per arrivare a fine mese, si vestono con gli abiti del mercato e si permettono forse una cena con gli amici una volta l'anno eppure sono felici.
La felicità è data dalle persone che ci circondano e che ci amano per quello che siamo non per quanto pesiamo. Voler morire per i chili di troppo è superficiale ed un insulto verso coloro che vorrebbero vivere disperatamente ma per forze esterne non lo possono fare, il motivo della tua sofferenza dovresti cercarlo altrove (come tutte noi del resto...), spero di non leggere mai più un post del genere, tesoro apprezza il dono che ti è stato fatto e goditi quello che la vita offre perchè non è solo frustrazione e sofferenza, io credo che se noi ci concentrassimo meno su noi stesse e mettessimo da parte il nostro egoismo capiremmo che tutto questo casino in cui ci siamo ficcate davvero non vale la pena...scusa le parole dure ma pensare che una ragazza di 20 anni possa anche solo pensare di togliersi la vita è insopportabile...
ti abbraccio
fede

Anonimo ha detto...

Tanto ti manca il coraggio per farlo...

Roxana ha detto...

per uccidersi tutto serve tranne il coraggio qll serve per vivere