giovedì 30 settembre 2010

45 kili + febbre

Ciao ragazze, ho un po' di febbre, si alterna tra i 37,5 e  i 38,5, per il resto, moralmente sto benissimo. 
Ho solo due preoccupazioni, due grandi grandi una piccola piccola. 
Quelle grandu : temo di perdere il mio peso nuovo 45 kili e temo anche che ci vorranno altri lunghi mesi prima di scendere ancora a 44, 43, 42, 41 e finalmente 40. 
Quella piccola è: a scuola tutti mi dicono che sono magrissima scheletrica che se scendo ancora scompaio ecc, ma io nn mi vedo affatto cosi, ho un po' paura del mio occhio, a volte penso che magari gli altri mentono o forse pensano cosi perche mi vedono vestita e io invece mi vedo grassa ma in realta sono solo moscia, per risolvere voglio assolutamente iscrivermi in palestra, domani io e la mia amica ci andiamo a informare, speriamo bene. 
Un bacione a tutte, scusate la brevità. Rox

IO AMO EMPTY , 45.1 ORE 23.00

Empty non so se leggerai mai questo post, ma spero proprio di si, devo assolutamente ringraziarti, mi sono nutrita di 500, 600, anche 700 calorie per una settimana o due,  poi ho fatto 2 giorni, ieri 300 kcal, oggi 366 kcal, e stasera alle ore 23,00 pesavo 45.1 un sogno un utopia, non riesco a crederci. 
La cosa stupenda è che quando sono rientrata da scuola stavo morendo di fame, poi mi sono pesata, ho scoperto questo magnifico peso e ora non riuscirei a mangiare assolutamente niente. 
Ci tengo troppo, sono tre mesi che aspetto, non mi sembra vero, non posso assolutamente perderlo ingrassando, ma solo dimagrendo ancora. 
Sono felice come nn lo sono mai stata per la prima volta dopo secoli. 
Vorrei piangere, ridere, urlare, tutto con gioia. 
Un bacione a tutte Rox

mercoledì 29 settembre 2010

1 GIORNO CHE SUCCESSO!!!

Ciao ragazze ieri il mio primo giorno di ritorno alle origini è stato un gran successo, ho seguito alla lettera il mio menu e anche se al mio ritorno da scuola stavo morendo di fame e mi sarei voluta sbaffare tutta casa ho resistito. 
Stamattina sono stata graziata con un bel 45.5 Kg, speriamo di scendere ancora e di resistere anche oggi, il mio menù sarà:
COLAZIONE 
  • 2 fette biscottate 59 kcal
  • 50 ml di latte 24 kcal
PRANZO
  • 150 g di spinaci 27 kcal
  • 56g di tonno al naturale 64 kcal
  • 100 g di carote crude 33 kcal
MERENDA/CENA
  • The con tre fette biscottate 87 kcal
TOT 294 Kcal

Speriamo bene, ora scappo ho un milione di cose da fare un bacio Rox

martedì 28 settembre 2010

DIARIO ALIMENTARE DI OGGI

Vi scrivo il mio diario alimentare odierno, è possibile che più tardi applichi qualche modifica, il totale delle calorie sarà lo stesso, ma per ora non c'è quasi nulla in frigo, ma se mio fratello ritira lo stipendio forse mi compra la frutta e potrò integrarla nel menù di oggi. Speriamo XD 
COLAZIONE

  • 2 fette biscottate (29 kcal x 2) = 58 kcal
  • 50 ml di latte ps e caffè =24 kcal
PRANZO

  • 200g di broccoli ( 18 kcal x 2) = 36 kcal
  • 2 fette di prosciutto cotto magro (31 kcal x 2) = 62 kcal
  • 50 g di formaggio magro ( 62 kcal : 2 ) = 31 kcal
MERENDA/CENA

  • 3 fette biscottate ( 29kcal x 3) = 87
  • the
TOT = 298 kcal


Speriamo bene =) 
Un bacio Rox

BUONI MOTIVI PER ESSERE ANA - Vale la pena leggere

Una mia amica oggi si è sfogata con me per e-mail, commentando il post di Bones, che ho pubblicato qui. 
Non posso mettervi la sua e-mail, vi segno cosa ho risposo io, omettendo alcuni passaggi, scrivendole ho fatto delle riflessioni e volevo condividerle con voi. Non sono Dio, magari ho sbagliato tutto, voi potreste non condividere il mio pensiero, ma secondo me, i buoni motivi per essere Ana sono questi, magari dando un'occhiata vi ci ritrovate. 
Sei dolcissima ***, sei così piccola e fragile e io ti capisco, non perchè io sia un genio e il mondo che ti circonda sia fatto da una massa di deficienti, ma semplicemente perchè io vivo quello che vivi tu. 
Sai cosa? è vero, siamo noi che ci provochiamo dolore, noi che ci facciamo del male, ma non prendiamo in giro, la colpa non è tutta nostra. 
Pensi davvero che se avessimo una famiglia in grado di amarci, un partner accanto che ci fa sentire una perla rara e preziosa, un mondo intorno che ci avesse accettato da subito, ci saremmo fatte tutto questo? La verità è che siamo cresciute nel dolore, siamo state addestrate a ricevere del male e ormai non sappiamo stare senza, la nostra vita è fatta di questo, di dolore, non è vittimismo è realtà. Per quanto mi riguarda mi sono presa il privilegio di farmi del male da sola, perchè se devo soffrire preferisco averlo deciso io, essermelo procurata io, piuttosto che farlo fare agli altri, ho sempre avuto il vizio di anticipare le mosse altrui. Se un ragazzo era poco interessato prima di andare avanti e aspettare che mi mollasse, l'ho mollato io, prima che un'amica mi abbandonasse , l'ho abbandonata io, prima di essere bocciata, mi sono ritirata. E' tutta una questione di anticipare, di prendermi il privilegio di fare ciò che qualcuno avrebbe fatto poi al mio posto.
Ci facciamo del male perchè è come se dentro di noi ci fossero due persone, due persone che non vanno d'accordo, una vuole comandare sull'altra e grida - Non mangiare!! Sentiti in colpa se lo fai! -. L'altra vorrebbe pensare - Ma chi se ne frega, una pizza ogni tanto, lo fanno tutti -. 
Una vuole essere diversa dagli altri questo la fa sentire forte, onnipotente. L'altra ha paura della diversità, la fa sentire esclusa, diversa. 
A volte vince una, a volte vince l'altra, questo ci provoca uno scontro interno e la necessità di farci del male, una vuole sopprimere l'altra. 
Il mondo che ci circonda è colpevole, ma anche noi lo siamo, abbiamo la colpa di essere deboli, deboli e fragili, questo ci disturba, noi vorremo essere forti.
C'è chi si sente forte facendo bungie jumping, box o paracadutismo o che cazzo ne so, noi ci sentiamo forti se schifiamo una fetta di torta, se a fine giornata sappiamo esattamente cosa abbiamo mangiato, sentiamo che qualcosa, una, su tutto ciò che ci circonda, noi la controlliamo e sappiamo anche che non è facile. 
Essere Ana è anche un evasione, meglio concentrarsi tutto il giorno su diete, calorie, sport e tutto quello che la riguarda, che non sui problemi della vita dove noi non possiamo agire, c'è chi evade con il sesso, chi con la droga, chi con l'alcol, chi ammazzandosi di lavoro, chi si taglia, chi dorme tutto il giorno, noi scegliamo di evadere attraverso Ana. 
Vogliamo qualcuno che si prenda cura di noi, senza la paura di perderlo e con Ana, almeno per quanto mi riguarda, è così, Ana non mi abbandonerà fino a che non lo vorrò davvero io, Ana mi darà quella perfezione che mi renderà pura, invisibile, diversa. 
Si voglio essere diversa, io non sono come il resto del mondo, non sono una merda ambulante che prometto e non mantengo, che mento, che faccio soffrire la gente appositamente, non abbandono mai nessuno, non sono falsa, non sono ipocrita, non sono strafottente, non sono come LORO  e il modo  migliore per gridarlo è mostrarlo attraverso il mio corpo.  
Non è vero che non meritiamo niente, ma forse noi non vogliamo più niente, lo stesso disprezzo che possono provare gli altri per noi, ora noi lo proviamo per loro, è una cosa reciproca. 
Forse preferiamo vivere nel dolore, perchè ci siamo abituate, perchè se un giorno il dolore passa siamo felici. Ma vivere felici invece è un utopia, una falsa illusione che dura per un breve periodo e quando passa stiamo male, troppo male, perchè siamo abituate alle cose belle. Allora meglio abituarsi, arrangiarsi, al fatto che la vita è una merda, costruirci una corazza impermeabile e lasciarci scivolare tutto addosso. 
Un bacio Rox

NOTIZIE - VIVA LE PROTEINE

Ciau ragazze, questa mattina vado davvero di corsa, ordini avon, studio, e in più tante cose da dirvi. 
Cose che mi sono state dette da una mia cara amica, un'altra roxanina, vi riporto qui le sue e-mail così che possiate essere anche voi al corrente di queste sue informazioni. 

Per quanto riguarda le proteine ne devi prendere di precise, sono importanti i valori nutrizionali che contengono.
Ti dò subito i 3 tipi che vanno bene. Ricorda però di integrare vitamine e potassio.
 
1) AMIN K21 = 50 euro!!!!!! le trovi in farmacia, ottima la composizione dei valori nutrizionali MA ti durano solo 10 giorni e hanno un sapore schifoso! l'unico lato positivo è che contengono già il potassio
2) WHEY ISOLATA RICARICA = 34 euro (la trovi al vitamin store) è tra le migliori ma un pò cara. Considera però che è da 700g
3) PRO 95 BEST  = 26,50 euro (le trovi on-line qui http://www.produzioneintegratori.it/proteine-95.php ) SONO QUELLE CHE USO IO!!!LE MIGLIORI. Dall'ordine on-line 2-3 giorni e ti arrivano. Sono perfette dal punto di vista dei valori nutrizionali, poi sono al gusto che preferisci, e sono le più economiche.

Ah molto importante: ogni 10 giorni interrompi il ciclo per minimo una settimana e soprattutto non usarle se hai problemi renali, ad ogni modo bevi 3l di acqua al giorno.
ovviamente un medico lo vieterebbe ad una ragazza di 45 kg...sò che conosci i rischi ma volevo comunque sottolinearlo prima di consigliarti qualcosa che potrebbe farti male (non che quello che facciamo già ci faccia bene =)

 ricetta per 2 budini proteici 

200 ml di latte
20-30g di proteine al cacao
2 fogli di colla di pesce
qualche goccia di dolcificante

Ammorbidire la colla di pesce in acqua fredda (10 minuti), una volta ammorbidita la colla di pesce strizzarla per togliere l'eccesso d'acqua. Scaldare il llatte ed unirvi la colla di pesce in modo che si sciolga e amalgami, unire le proteine in polvere, mescolare per alcuni minuti fino ad amalgamare il tutto perfettamente.
Se necessario aggiungere il dolcificante. Versare il preparato nello stampo per budini (o in 2 bicchieri) e mettere in frigo per un tempo sufficiente affinché si rapprenda (3 ore)
Il discorso può sembrare lungo e noioso, ma ne vale la pena, le proteine sono un toccasana, NON ESAGERATE SE AVETE PROBLEMI CON I RENI, però servono perchè se no vi riducete come me che sono flaccida come un'anziana XD 
Un bacione grande a tutte, grazie ancora Calliope. 
Rox

lunedì 27 settembre 2010

OBBIETTIVI

Tornare a scrivere un diario alimentare
Prendere dal lunedi al venerdi 300 kcal
Sabato 500 kcal
Domenica 600 kcal
Sgarro concesso? non più di 50 o 100 kcal che pagherò, esempio, lunedi prendo 350 o 400 calorie, quindi 50 o 100 in piu, martedi ne prenderò 50 o 100 in meno, quindi 200 o 250. 
Comprare integratori di proteine
Comprare lassativi
Comprare diuretici 
Fare una spesa personale, dissociata dalla famiglia, altamente dietetica. 
 Oggi ho ceduto e non ho completato il digiuno, mi dispiace, essere felice mi porta sempre a questo, uff...
Niente disperazione, non serve, serve solo resistere, resistere e ancora resistere. 
Concedetemi una vomitata purificante. 
Rox

domenica 26 settembre 2010

NIENTE DI PIù AZZECCATO BONES http://lovetobebones.blogspot.com/2009/09/non-farlo.html#comments

Una ragazza oggi ha commentato il mio blog, sono andata a curiosare nel suo, ho trovato questo post, mi permetto di pubblicarlo, al fondo, come nel titolo, c'è anche il link del blog, è cruda, brutale, ma vera... 


Non farlo...

Sono incazzata. incazzata nera, come una bestia.
Ho letto su un blog di una ragazza che si vuole uccidere.
Ditemi perchè, perchè arriviamo a farci tanto male? No, non ditemi che è SOLO colpa degli altri, stronzate!
Chi è che non mangia? Chi è che ha cominciato a contare calorie? Chi è che ha una smisurata voglia di essere guardata, di essere accettata, di essere invidiata, di controllare tutto e tutti? Noi!
Siamo solo noi, non nascondiamoci dietro ad un fottuto dito, che è inutile.
Un ragazzo è morto due giorni fa. Ha lasciato famiglia, ragazza, una vita tutta da vivere. Lui è morto per sbaglio. Lui non si voleva uccidere. E'morto e basta. E noi invece qui che ci lamentiamo mentre la gente muore di fame. Noi ci vogliamo ammazzare perchè il dolore è insopportabile.
Cazzo, ma gli ALTRI esistono? Noi ce ne fottiamo degli altri, ce ne fottiamo altamente.
contro tutti e tutto pur di farci vedere da quegli ALTRI di cui ci siamo sempre fottuti.
Ma che cazzooooooooooo...questa è ipocrisia allo stato puro. Contraddizione perenne.
Siamo tutte delle stronze lo sapete? vogliamo attenzioni che ci togliamo da sole. Vogliamo sparire ma per essere guardate. Deliriamo giorno dopo giorno finchè finiamo per cacciare anche chi ci ama e vorrebbe solo capire. perchè? Perchè siamo fottutamente stronzi. Perchè alla fine cresce una forza dentro di noi che non fa altro che smontare e rismontare gli altri, per farci arrivare al nostro obbiettivo che NON ESISTE.
Mi ero detta 55, mi ero detta 50, ora mi dico 48. Poi che ci sarà 45? perchè non 40?
Ma perchè non mi ammazzo prima?
Passiamo mesi ad ammazzarci lentamente. Ma facciamolo subito no? Che ci frega, basta che sta merda finisca. La merda che ci siamo creati NOI, noi. ce la siamo plasmata addosso e poi naturalmente crediamo pure che abbiamo tutto il DIRITTO, se non il dovere, di togliercela di dosso.
Sti cazzi del resto del mondo, tanto sono loro la causa del nostro inizio.
Che schifo, è l'unica cosa che riesco a pensare.
Che rabbia, una rabbia fottuta. perchè non è giusto che una ragazza si debba uccidere perchè sta male, nessuno se n'è accorto? Non c'è giustizia. Quei fottuti stronzi del cazzo perchè non la smettono di darle addosso? perchè non la guardano, perchè questo mondo di merda non fa qualcosa?
Perchè lei non si ribella? perchè ci facciamo condizionare così? perchè non siamo capaci di dire "sti cazzi" di questa gente di merda che ci riempie di merda il cuore invece di dire "sti cazzi" di chi ci AMA?
Sto impazzendo, vorrei fare qualcosa, ma non posso fare niente, nient'altro che piangere come una stupida e sperare che non si uccida davvero, come non l'ho fatto io quel giorno, che mi sono guardata allo specchio per la prima volta e ho capito che non era giusto....non lo era proprio...non lo era per me...

Ligabue - Cosa vuoi che sia

FORZA ED ENTUSIASMO RITROVATI

Era tanto,tantissimo tempo che non mi sentivo così, si mi sento abbastanza bene. 
Non sono ovviamente al top, perchè comunque nulla intorno a me è cambiato, ma dentro di me si. 
Sono tornata alle origini. 
Quando ho iniziato il percorso con Ana non mangiare era una scelta, digiunare era difficile ma mi piaceva, quella sensazione di vuoto nello stomaco, quei crampi, mi gasavano, era come se avessi Ana dentro, se la sentissi mentre mi ripuliva di ogni schifosa traccia di grasso. 
Poi invece tutto è diventato pesante, un obbligo, devo non mangiare, devo digiunare, devo allenarmi, devo, devo, devo...
Oggi finalmente sono tornata al voglio voglio voglio. 
Voglio digiunare, non voglio nemmeno decidere quando smettere, come minimo martedi mattina, ma non è tassativo, se riesco proseguo, proseguo finchè posso, finchè voglio io, finchè non avrò quel 45 magari. 
In ogni caso voglio tornare a dedicarmi ad Ana con entusiasmo, con volontà, lo voglio fare, perchè l'ho scelta, ho scelto lei nella mia vita e lei ha scelto me, non mi importa dei rischi, non mi importa se nn saprò fermarmi, ne pagherò le conseguenze come ho sempre fatto. 
Non c'è niente nella mia vita vuota, lei invece me la riempie, lei è l'unico buon risultato che ho avuto. 
Forse non la consiglierei ad un'amica, ma nemmeno la sconsiglio. 
Oggi D, la mia icona di bellezza e magrezza, mi ha detto di voler dimagrire ancora, vuole che io l'aiuti. 
Le ho detto tutti i rischi che corre, le ho detto com'è il mondo di Ana. 
Può essere stupendo, ma basta un fallo e finisci all'inferno, spero che D, se ne tenga fuori. 
Io cmq ormai ci sono dentro, meglio prenderla in modo positivo. 
Non mi arrenderò mai 
Rox

DOMANI DIGIUNO

Voglio scrivere qui cosa farò domani, perchè quando decido una cosa, se la metto sul blog, se vi avviso che la farò poi mi sento spronata a farla per davvero. 
Voglio digiunare, non so perchè, non so se serva,  so che potrebbe illudermi di essere dimagrita, so che poi potrei riprendere subito ciò che ho perso, ma so anche che quella breve illusione mi farà felice e so anche che soffrirò ed è ciò che voglio.
Voglio digiunare ogni domenica, ma cominciamo da domani. 
Notte Rox

sabato 25 settembre 2010

NON HA SENSO PER QUESTO MI PIACE

Quella mattina mi ero alzata tardi, dopo essermi addormentata presto, nervosa come sempre, ho inghiottito una cinquantina di gocce antidepressive.
Il pomeriggio era arrivato subito, le ore di quelle giornate correvano senza che me ne potessi accorgere, i nervi le assorbivano, le parole, sempre le stesse, gli sguardi anche, le bruciavano. 
Mangia, cosi muori, ma cos'è sta fissa, è inutile che mangi tanto vomiti, vai in ospedale, guardati sei troppo magra, guardati sei perfetta. Promettimi che smetti....
Sempre le stesse cose non ne potevo più. 
Poi litigo con mia sorella, vi giuro non ricordo perchè, no, l'ho letteralmente rimosso. 
Esce di casa, esce per farmi un favore, dopo che le avevo sputato addosso il mio veleno, questo lo ricordo, ero stata perfida, tutto il marcio che potevo aver risparmiato in 19 anni l'ho scaraventato su di lei, ma mi ha perdonata ed è andata a comprarmi le sigarette. 
G ed E, i miei fratelli, sono in sala da pranzo, stanno giocando alla play station, io non rifletto più, sento solo una voce dentro me che grida Basta!! Mi alzo, mi dirigo in bagno, apro l'armadietto blu, cerco la lametta, l'afferro, la punto contro la pelle, esito, ma non riesco a pensare, la premo contro la pelle, non succede niente, premo più forte, ancora niente. 
La voce dentro di me mi guida, mi dice cosa fare. 
Prendo un elastico, lo serro sul polso, la vena emerge, si vede perfettamente quella linea verde che sembra voler esplodere fuori dal polso, premo la lametta, sento bruciare, il sangue comincia a uscire e io mi trovo senza sapere che fare ne cosa mi ha portata li, in bagno con una lametta in mano e il sangue che esce dal polso bruciante. 
Ancora oggi non so perchè l'ho fatto, non so perchè mi sono alzata e ho chiamato aiuto, so solo che anche allora ho fallito, avrei dovuto portare a termine l'opera. 
Sarebbe stato più semplice. 
Ho bisogno di provare dolore, non ha senso forse, ma mi piace. 
Mi serve per sentirmi viva, perchè io viva non sono più, no, io sono morta. Sono morta cazzo! 
Priva di vita, priva di tutto, perseguitata dal perseguire. Si, chi è che insegue, io o Ana? 
Non lo so più, non so più niente, siamo dirette nella stessa direzione, la perfezione. 
Nella mia stupidità stanotte pensavo a un possibile alfabeto Ana, è una cazzata, ma visto che ha occupato le mie ore notturne, ormai lo scrivo. 
Anoressia                                   Lesionismo                                        Utopia
Bilancia                                      Masochismo                                      Vanità
Calorie Controllo                        Narcisismo                                        Z
Dieta                                          Ossessione
Estremismo                                 Perfezione
Fragilità                                      Quantità
Gola                                           Resistenza
H                                               Solitudine
Ineguatezza                                 Taglie 

Rox

IL PRESENTE HA IL SOLO SCOPO DI DIVENTARE PASSATO

Ci penso e ci ripenso, sono vuota, vuota, maledettamente vuota, non c'è niente in me, non ci sono emozioni, non ci sono eventi che valga la pena raccontare agli amici, non ci sono serate fuori, non c'è nulla. L'estate forse mi dà un minimo di brio, ma in inverno invece inizia il mio lungo letargo, la mia vita si compone di azioni ripetitive. 
Ore 9.00/9.30 
Mi alzo, corro in bagno, mi svuoto, ansiosa sveglio mio fratello - G, mi pesi? - la stessa frase ogni mattina. 
Lui stropiccia gli occhi assonnato, cerca frettolosamente la bilancia sotto il letto e poi pronuncia sempre quei numeri - 46, 46,1,46,5 - ogni tanto, rarissime volte c'è la news - 45,9 -
Mi dirigo in cucina, se sono tranquilla mangio il minimo, due biscotti e 50ml di latte diluito con acqua e caffè. 
Vomito se mi va male. 
Se sono nervosa mangio il mondo. 
Vomito di certo. 
Poi preparo il mio diuretico. 
Occupo la mattinata con commissioni odiose, zero divertimento e intanto sento per mex Z ed S i miei amici. 
Volo a casa, dò un'occhiata alla mia mail, una breve scrittura al blog, risposte ai commenti e poi preparo il mio pranzo calcolato. 
Se mi va male vomito. 
Mi preparo prima di andare a scuola, la bottiglietta con il diuretico, i libri di testo, i fazzoletti, i cataloghi e il mio libro del mese, Mille splendidi soli.
Mangio ancora qualcosa, fino all'ultimo mi riprometto di non farlo, ma poi non resisto e allora caffè e un biscotto. 
Esco di casa, arrivo alla mia fermata, mia sorella mi manda dei mex per tranquillizzarmi che sta arrivando o per dirmi che sta male, che è triste, che è ansiosa, che ha qualche problema insomma e io non ho voglia di dirle niente. 
Arriva, mi saluta, se è entusiasta io non riesco ad esserlo, troppo presa dai miei pensieri, se è triste non riesco ad aiutarla. A volte parla e io non la sento nemmeno. 
Mi sento in colpa, non dovrei comportarmi così. Mi viene il magone solo a  pensarci. 
Lei, così piccola e dolce - Amore oggi ti ho portato due penne nuove - oppure - Ti ho portato i cycles sei contenta? -.
E io ho sempre la stessa faccia priva di emozioni. 
A volte fa i suoi pensieri positivi - Chi doveva dirlo? A scuola con la mia piccola -.
Sorrido freddamente, è un movimento della faccia forzato, a volte mi abbraccia e io mi sento male, non ho voglia di stare tra le sue braccia, ma ovviamente non riesco a dirglielo e aspetto che si stacchi. 
Poi mi pento, perchè le voglio bene, perchè anche io vorrei abbracciarla e ridere con lei, condividere l'entusiasmo, ma forse penso che non se lo meriti, perchè quando ero io ad essere affettuosa ed entusiasta lei non lo era con me. 
Arriviamo a scuola, dieci minuti prima di entrare, fumo la mia sigaretta, ripeto i buoni propositi - A, fai come me, fregatene, se ci salutano bene se no amen, stai attenta alla lezione -. 
Entriamo salutiamo, ci sediamo al nostro banco in prima fila, un giorno sto io contro al muro e mia sorella sta vicino a M, una nostra compagna con la quale abbiamo socializzato subito e un giorno sto io. 
Le ore passano lente, a volte sono attiva, rido e scherzo, altre sto persa nel mio mondo, finisce la giornata e finalmente arrivo a casa, a volte cado e cerco qualcosa in frigo altre resisto. 
Mi peso e immagino già quanto peserò il giorno dopo. 
Chiacchiero con mio fratello , gli racconto quanto è successo, chatto con S e con Z e poi mi metto a letto e penso, penso a cosa inventarmi per il giorno dopo, penso alla mia solitudine, penso a quanto sono vuota, al mio bisogno di essere perfetta, al mio bisogno di essere guardata, notata, conosciuta e amata. 
Penso a Dio, non so se l'ho abbandonato io o se mi ha abbandonata lui, ma non lo sento. 
Penso che ho vorrei addormentarmi e non svegliarmi mai più. 
Penso che vorrei una serata di sballo, alcol, musica, e nessun nesso con la realtà. 
Ma non ci saranno serate, non ci sono uscite, non c'è niente solo un lungo letargo. 
Non c'è amore per me. 
Ci sono solo io, io e Ana,che mi svuota e mi riempie allo stesso tempo.
C'è la mia freddezza, i miei propositi sempre uguali, nessuna novità e l'odio, l'odio che cresce per me stessa, perchè sono inutile, non sono capace di trattare me, mia sorella, non sono capace di aiutare gli amici, non sono utile a niente, solo a procurarmi sguardi di commiserazione o disappunto. 
Quanto durerà ancora? 
Resisti, resisti, il presente ha il solo scopo di diventare passato.
Rox

venerdì 24 settembre 2010

BISOGNO DI ESPRIMERSI

Oggi sto male, questa sera sto male, forse sto sempre male, ma a volte è bello credere di stare meglio ed è ormai una routine, una risposta imparata a memoria quella di dire - Bene - quando ti chiedono come stai, anche se bene non stai per niente. 
Io ho la fortuna di vivere la mia vita da Ana liberamente, ormai a volte capita anche di scherzare con mio fratello e me ne esco - Ma si lo sanno tutti che sono Anoressica - .
Semplicemente loro non sanno che i malori sono una scelta e che se anche a volte vomito davvero perchè sto male, è comunque una cosa gradita se mi libero di infinità di calorie schifose. 
Nonostante questa mia libertà, nonostante ci sia Z, il mio amico, che sa che sono Pro Ana, sa di Rox, del blog ecc, io mi sento sola lo stesso, perchè in fondo nessuno ne può niente se io sto male, nessuno può togliermi l'ineguatezza, perchè anche se tutti, anche chi non sa davvero niente della mia storia, mi dicono che ora sono troppo magra, io non sono contenta, io mi guardo allo specchio e mi odio e a volte vorrei che tutto questo finisse, a volte vorrei tornare a essere quella cicciona che ero, cicciona ma serena, felice e non ossessionata da tutto questo, ma non ce la faccio, vorrei dire basta, sono magra, mi fermo, ma poi mi dico - No, lo stai facendo ancora, ti stai accontentando perchè non hai la forza, la voglia e la capacità di arrivare fino alla fine - e quindi ricomincio, ogni giorno sperando che vada meglio, ma poi meglio non va. 
Ho voglia di morire, è un pensiero ricorrente, è l'unica necessità che ho oltre a quella di arrivare a 40 kg, forse perchè a volte mi viene il terrore che a 40 kg non ci arriverò, che mi arrenderò e che magari morirò strozzata dal vomito, o dissanguando per merito di una limetta, sognando la mia perfezione mentre mi addormento in eterno sedata dai tranquillanti o mentre prendo il volo come un angelo, che non ha una nuvola come trampolino e si accontenta di una finestra qualsiasi. 
Stasera la voglia di morire è più forte del solito, la sento l'avverto. 
Perchè io ho due soli desideri, legati uno all'altro. 
I miei 40 kg e se non posso averli preferisco morire, voglio morire, ma se penso che se mi uccido davvero non li avrò mai allora mi dico che è meglio resistere e arrivarci. 
Ho 19 anni, perchè a 19 anni i miei sogni sono questi? Dove sono finiti gli altri? Nel cesso, insieme alla mia anima, insieme a C, la vecchia me.
Rox


Da leggere, grazie Fede

Fede ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "ESISTE LA VITTORIA?": 

Purtroppo Rox non ho una risposta a questa domanda e forse neanche ne esiste una...ma voglio riportarti dei pensieri che avevo scritto più di un anno fa per farti capire che puoi condivedere questo dolore.
La speranza non ci abbandona mai eppure niente cambia...

"Solo noi conosciamo veramente ciò che stò vivendo…quella costante sensazione di inadeguatezza, riluttanza verso sé stessi, una profonda frustrazione accentuata dalla consapevolezza di quanto il tuo unico desiderio di felicità sia superficiale agli occhi degli altri.
Un’età così bella passata a nascondersi dal resto del mondo senza lasciare che le persone care possano realmente conoscerci, tenendo sempre a distanza il resto del mondo.
Sole in mezzo agli altri.

In questo momento sento solo angoscia, ansia, dolore, un enorme fallimento; ma l’unico modo per risollevarsi è reagire, non lasciarsi cullare dallo sconforto e precipitare in quel circolo vizioso che mi ha trascinato in un baratro fatto di ossessioni.
Reagire, reagire, reagire.

È vero, ho sbagliato, ho rovinato tutto, ma ormai ciò che è fatto è fatto, non si può tornare indietro ma arrendersi non è e non dovrà mai essere la soluzione.
Mi auguro di riuscire a riprendere in mano la mia vita e riuscire finalmente ad essere felice.
Spero solo, se mai riuscirò nel mio intento, di non commetter mai più gli stessi stupidi errori che mi hanno solo rubato un altro anno di vita."

"Troppo debole per essere anoressica e troppo debole per stare bene…una bulimica.
In continua lotta contro me stessa con un solo pensiero fisso: il cibo, il mio corpo, l’odio per me stessa, il cibo, il mio corpo…24 ore su 24, chi non soffre di questa malattia non potrà mai capire quanto tutto questo sia estenuante, sfibrante, ti prosciuga fino a lasciarti come un guscio vuoto…senza più nulla da ricevere né tantomeno da offrire, un surrogato di una persona…ecco i veri non-morti di cui tanto il cinema parla…i veri non-morti siamo noi.
Senza ragion d’essere."


"H 3.45 di notte

Ora torno a dormire,
domani è un altro giorno,
si ricomincia a vivere e lottare in silenzio.
Mentre mi lacero il tempo passa e io sto lasciando che la mia vita mi sfugga dalle mani.

Ho 21 anni, dovrei essere felice e spensierata.
Sto perdendo gli anni più belli e non me lo perdonerò mai." 

ESISTE LA VITTORIA?

Ecco, lo sapevo, la crisi è tornata. 
Va sempre così, trascorro qualche giorno o settimana sopportando, caricando il serbatoio e poi mi sento esplodere. 
Quando finirà tutto questo? Quando potrò godermi una festa senza poi avere la necessità di vomitare o il terrore della bilancia, che sembra avere un'anima, sembra essere una persona, una burattinaia e io sono la marionetta. 
Cosa dirà domani la mia bilancia? 
Quanto cara mi costerà questa festa? 
Il peggio è che tutta la mia angoscia, il mio dolore e tutte le mie preoccupazioni, sono solo mie, non posso parlarne con nessuno, perchè verrei presa per matta, perchè sembra stupido che una di 46 kg abbia paura di ingrassare, che si disperi se ne pesa 47, ma io non sono matta, sono Ana, sono una che lotta per quella perfezione che sembra sempre troppo lontana....
Lotto ma sembra una partita morta, che ha due sole possibilità, pareggio se resto cosi, sconfitta se ingrasso e la mia vittoria? dov'è la mia vittoria? 
Esiste?

IL COMPLEANNO DI MIO PAPA'- LUI O ME STESSA?




Oggi è il compleanno di mio papà, 60 anni, è un compleanno importante, diverso da tutti gli altri, si cambia decina, mio padre non è molto contento, penso che tema di invecchiare, così per una sera vogliamo farlo sentire importante, io e mio fratello ci siamo messi ai fornelli abbiamo preparato, pizza, torta di pesche, pasticcini con crema chantilly e ciambellini al forno e ho già assaggiato qualcosa, wow che brava Ana che sono!! L'abbuffata di ieri non l'ho pagata, di sera ho vomitato e stamattina pesavo 45.9 kg e allora non vorremmo mica lasciare questo buon risultato? No, figurati, arriva il compleanno di mio padre, non posso rifiutarmi di mangiare, lo farei soffrire e mi sentirei in colpa, ma mi soffro io e mi sento in colpa comunque se mangio. CHE COSA FACCIO??? 
Voi non potete immaginare quanto sia importante per me mio padre, la sua opinione, il suo umore la sua salute. 
Mi manca tantissimo il nostro rapporto, i nostri incontri dopo cena in camera mia, dove fumando lui si sfogava con me.... 
Non c'è più nulla. 
Lui esce la mattina, quando io dormo, va a lavoro, torna quando io sono a scuola, e quando io torno da scuola è sera tardi e lui dorme. 
Oggi finalmente lo vedrò, voglio esserci alla sua festa, voglio farlo contento e lui è contento quando io mi siedo a tavola e mangio insieme alla famiglia, senza la bilancia del cibo vicino, ma io no. 
Potrei mangiare e vomitare, ma devo stare attenta che non mi senta perchè se no poi si sente in colpa... 
Io non ho proprio voglia di mangiare, ne di festeggiare, ne di pagare pegno sul cesso. 
Ma lo farò, mangerò, festeggerò, vomiterò... 
Io amo mio papà e odio me, vale la pena far qualcosa per qualcuno che amo che non per qualcuno che odio. 
Ciao Rox 

che tristezza

Credo e spero di non essere l'unica, alla quale prendono serate no, dove la tristezza si impossessa di te e non riesci a farne a meno. 
Sono molto triste, mi sento sola e ho anche bisogno di stare sola. 
Mi manca l'amore e non posso farci niente, vi chiedo per favore, di evitarmi i commenti del tipo vedrai che arriverà anche per te, sei giovane e blablabla vi ringrazierei comunque, ma davvero non servono a nulla, ultimamente il futuro non mi è di grande consolazione. 
Sto vivendo il presente, la scuola, la vicinanza obbligata con mia sorella, a volte piacevole altre meno, le nuove conoscenze, le lezioni... 
Una cosa resta, Ana, lei è sempre dentro di me perchè lei non ti molla mai. 
Al contrario a noi, anzi a me, succede di mollare lei e di conseguenza di pentirmene. 
Oggi avevo iniziato perfettamente la mia giornata. 
Mi sono alzata ho pulito da cima a fondo tutta casa, ho pranzato con tante verdure e frutta, sono andata regolarmente in bagno e poi? Un ora di prima di andare a scuola mio fratello ha sfornato i suoi croissant fatti in casa, ne ho sbaffati cinque, dopo il primo ero soddisfatta, al secondo pieno, al terzo strapiena, ma la colpa mi diceva l'hai voluto? bene adesso scoppia, mangia fino a esplodere e allora giù altri due, le 4 ore a scuola le ho trascorse con la nausea e al mio ritorno ho vomitato tutto compreso il mio pranzo genuino, viva la digestione!!! 
Se non avessi fatto questo disastro, oggi sarebbe stata una giornata semi perfetta. 
Mia sorella ha messo la depressione da parte, a scuola abbiamo riso e scherzato, abbiamo socializzato con più gente... l'unico tarlo è stato al ritorno. 
In pullman eravamo io, lei, un nostro compagno di classe e un suo amico. 
Lei parlava della sua storia con il suo ultrageloso ragazzo, ne approfitto per dire che è il migliore cognato del mondo. 
Il nostro compagno di classe ci ha raccontato come si è messo con la sua ragazza e di quanto la ama. 
Il suo amico era in paranoia perchè gli piace tanto una che ha tre anni in più di lui. 
Io? 
Io sola, senza nessuno che mi interessi, senza nessuno a cui interesso? 
Quanto andrà ancora avanti questa situazione? 
Sono talmente abituata alla mia solitudine, che semmai qualcuno si interessasse a me, forse non sarò in grado di crederci, mi farò prendere dalle paranoie e mollerò...
Basta, non devo pensarci. 
Devo concentrarmi sulla scuola, sugli amici, quelli veri, ma soprattutto su di lei, Ana, l'unica che ne sono certa non mi abbandonerà mai.
Kiss Rox

giovedì 23 settembre 2010

ricordarmi di te

Ciao ragazze, mi sto davvero rendendo conto che avere degli oggetti che ci ricordano di Ana è una cosa utilissima, o almeno per me lo è, chi non ha ancora provato, secondo me dovrebbe.

Io per esempio oltre ai miei braccialetti, durante il giorno devo bere un diuretico, che mi ha regalato una mia amica Ana e dovendo finirlo distribuendolo per tutta la giornata, posso sempre pensare ad Ana e avere il mio controllo, ormai mi nutro solo di questo e di frutta e verdura e sto bene così, sono tranquilla, anche se il mio peso non è ancora sceso, il mio metabolismo si sta riprendendo, ho meno necessita dei lassativi e quindi sono sicura che presto la bilancia canterà per me un bel 45.

Disperarmi non serve posso solo aspettare.

Spero anche di trovare più tempo per allenarmi, al max mi sfondo nel week-end.

Un bacione Rox

mercoledì 22 settembre 2010

SELEZIONE PASSATA. MA IL SOGNO è FINITO

Ciao ragazze, oggi A, l'agente mi ha chiamata, ho passato la prima selezione, ce ne sarebbe ancora una, ma considerando che dovrei portarci mio padre e che si parlerebbe di spendere soldi per il book fotografico e il composit, non se ne fa niente.
E va beh, almeno mi sono presa la soddisfazione di essere scelta.
Scusate il breve post, ma è tardi e domani mi aspetta una lunga giornata.
Un bacio Rox

Dieta plank - forse potrei farla anch'io

La dieta di Planck, anche dieta plank, si basa su un sempliceprogramma dietetico da seguire per 2 settimane.

E' una dieta ideata dal tedesco Karl Ernst Ludwing Planck (1858-1947).

E' una dieta che non rispetta la corretta ripartizione dei macronutrienti... prevede l'eliminazione di pane, pasta, grissini e cracker, alcolici, bibite e preferendo i piatti proteici come carne alla griglia, uova sode, pesce lesso etc.

Lunedì Colazione: caffè senza latte nè zucchero

Pranzo: 2 uova sode + spinaci bolliti conditi con poco sale

Cena: 1 bistecca ai ferri + insalata verde e sedano

Martedì Colazione: caffè senza latte nè zucchero + 1 panino

Pranzo: 1 bistecca ai ferri + insalata verde + frutta a scelta

Cena: prosciutto cotto a volontà

Mercoledì Colazione: caffè senza latte nè zucchero + 1 panino

Pranzo: 2 uova sode + insalata e pomodori

Cena: Prosciutto cotto + insalata verde

Giovedì Colazione: caffè senza latte nè zucchero + 1 panino

Pranzo: 1 uovo sodo + carote crude (o bollite) + formaggio magro

Cena: frutta + yogurt naturale

Venerdì Colazione: caffè senza latte nè zucchero + carote con succo di limone

Pranzo: pesce cotto a vapore + pomodori Cena: 1 bistecca ai ferri + insalata verde

Sabato Colazione: caffè senza latte nè zucchero + 1 panino

Pranzo: pollo arrosto

Cena: 2 uova sode + carote crude (o bollite)

Domenica Colazione: thè al limone Pranzo: 1 bistecca ai ferri + frutta a piacere

Cena: quello che si vuole

Dall'ottavo giorno si ricomincia la dieta daccapo per un'altra settimana, poi si può mangiare normalmente. Se ci si attiene scrupolosamente alle indicazioni si perdono 9 Kg. in due settimane. Con questa dieta si instaura una modifica nel metabolismo, per cui i successivi due anni non si riacquista peso. Durante la dieta è proibito l'alcool, l'acqua minerale e la birra, è consentita solo l'acqua del rubinetto. Bisogna attenersi esclusivamente agli ingredienti indicati, senza esagerare nel condimento che devono esserci ed essere normali. Non si deve assolutamente usare zucchero (saccarina e simili) e non apportando variazioni del tipo “non mi piace il caffè…..”

Alla dieta aggiungo anche questi consigli, ovviamente potete farne a meno:

Bere circa 2 litri di acqua al giorno, preferibilmente lontano dai pasti. Diminuire il sale utilizzando quello iodato. Associa al programma depurativo un'attività fisica moderata, costante e di tuo gradimento. Cerca di trovare nel tempo libero da dedicare ai tuoi hobby, rilassamento e divertimento. Lascia spazio all'ottimismo ed al pensiero positivo.

FINALMENTE UN ATTIMO

Ciao ragazze, finalmente ho un attimo per scrivervi.

Ieri ho sostento un colloquio con un'agenzia di moda, ho detto una marea di cazzate per convincerli a prendermi, mi sono dimostrata determinata e sicura di me, ma se dovessero prendermi mi rifiuterò, questo mondo non mi piace proprio, è stato divertente però far finta di essere un'altra persona, determinata e sicura di me.

La scuola mi assorbe tanto tempo, mia sorella è insopportabile, mi innervosisce e questo aggrava i miei crampi allo stomaco che durano 24 ore su 24, di cui 6 ore, quelle che trascorro con mia sorella, sono insostenibili, non riesco neanche a respirare.

Il vomito è una cosa frequente ma allo stesso tempo inutile, non solo perchè poi non sto meglio,ma nemmeno scendo di peso, infatti sono ancora 46 kg. Non so più che fare, mi sto arraggiando, continuerò la mia dieta che consiste nel prendere pochissime calorie per poi raddoppiarle o quasi una volta a settimana, prima o poi scenderò a costo di metterci tutta la vita.

Sono molto nervosa e stressata, vorrei avere più tempo per i miei amici, per me stessa, per voi e per il blog, ma tra i lavori in casa, l'avon, le commissioni e la scuola è davvero difficile.

In ogni caso faccio il possibile per rispondere alle vostre richieste, perciò non dimenticatevi di me, io non mi dimentico di voi.

Ah volevo raccontarvi una cosa bellissima che mi è successa ieri.

La tipa del colloquio mi ha chiesto - Come mai nn hai mai fatto un colloquio prima? -.

Io - Perchè prima non me lo potevo permettere, avevo 27 kg in più -.

Lei ha spalancato la bocca e gli occhi - Wow complimenti, alzati fatti vedere -.

Mi sono mostrata e lei - Hai davvero un bellissimo corpo, e anche un bel viso interessante, hai due occhi luminosi - poi si è fatta seria - ma adesso vuoi fermarti vero? non esageri con la dieta -.

E io tiro fuori una mega balla - No no, basta dieta, ora mi godo i miei ottimi risultati e cerco di mantenerli -.

La perfezione è ancora lontana, ma io ci arriverò, è già mia, devo solo andarmela a prendere, sto viaggiando per questo.

Un bacio Rox

domenica 19 settembre 2010

508 kcal - CHE MI SUCCEDE?

Beh so fare di meglio, ma può andare bene, spero solo di tenermele, non ce la faccio più di vomitare, anche perche non voglio buttare via i lassativi in due giorni ne ho presi 14 ma non ci sono risultati, uffa!!

Chiederò consigli a chi me li ha dati.

Non so che mi succede, sono sempre triste, scazzata, soffro e sento che il motivo non è solo il mio mancato dimagrimento, no c'è qualcos'altro ma cosa?

Mia sorella è affettuosissima con me, e io sento dentro di volerle un bene dell'anima, vorrei fare qualsiasi cosa per lei, ma poi invece mi dimostro sempre fredda davanti a tutte le sue attenzioni e mi sento in colpa per questo.

Ho paura di legarmi troppo a lei, di nuovo, perchè in passato mi ha fatto del male.

Devo parlarne con lei, affrontare l'argomento mi è sempre servito.

Inoltre credo di essere triste perche mi manca l'amore, le uniche due cose che mi fanno felice sono la perdita del peso e l'amore, ma entrambe le cose tardano ad arrivare e io intanto soffro e sto male.

Scusate per qst confusionario post, avevo bisogno di sfogarmi e nn ho badato troppo a scrivere bene.

Rox

CHE COSA FACCIO?

Cavolo, volevo evitarlo, volevo smettere ma non posso, non posso proprio.
Ho poco tempo perciò senza stare troppo a spiegare perchè e per come, vi dico che oggi sarò obbligata a ingurgitare tortellini al pomodoro e torta di carote, arrivo a come minimo 1000 calorie, ma anche molto di più adesso non ne ho idea, e non posso assolutamente tenerle dentro, le devo vomitare.
Volevo smettere di vomitare perchè mi sta facendo troppo male, ma a mali estremi estremi rimedi, dopodiche farò un ora di fitbox e poi studio e scrivo.
Un bacio Rox.
Se avete altri consigli, vi ascolto.

sabato 18 settembre 2010

COME CALCOLARE LA PERDITA DI UN KILO

Ragazze, immagino che ormai, anche voi come me abbiate letto di tutto su calorie, metabolismo basale, diete e quant'altro...
Ovviamente il nostro corpo, purtroppo, non è proprio cosi preciso e matematico, ma in media, facendo due calcoli sono riuscita a scoprire in quanto tempo posso perdere un kg e quanti ne perdo in un mese, purtroppo non è stato molto confortante il risultato finale, per quanto mi riguarda, ma considerando che sono piu di due mesi che non scendo, quello che ho scoperto è di gran lunga più confortante.
Allora consideriamo che per perdere un kg di grasso bisogna bruciare 9000 kcal.
Il calcolo da fare è dividere le calorie risparmiate per 9000 cosi, potrete sapere quanti giorni ci vogliono per arrivare a perdere un kg.
Ma cerco di spiegarmi meglio con un esempio pratico, usando i miei dati.
Passo 1.
Calcolo il mio metabolismo basale, per essere più severa mi tolgo un chilo, si sa chi pesa meno ha bisogno di meno calorie.
45 x 26 = 1170 ( sono le calorie che il mio corpo consuma in uno stato totale di riposo)
Passo 2 .
Sottraggo al metabolismo basale le calorie che assumo giornalmente mangiando mettiamo che siano 500.
1170 - 500= 670 calorie risparmiate
Passo 3.
Aggiungo alle calorie risparmiate le calorie bruciate con l'allenamento, mi mantengo tirchia.
670 + 200 = 870
Passo 4.
Divido un chilo, quindi 9000 calorie tutte le calorie che non assumendo ho risparmiato o consumato, nel mio caso 870.
9000 - 870 = circa 10 .
Quindi per perdere un chilo di grasso impiego 10 giorni, un mese per perderne 3.
Questo accadrebbe senza sgarri e se il mio metabolismo funzionasse correttamente.
RIPETO, NON SIAMO MATEMATICI, è SOLO UN CALCOLO IN MEDIA.
In ogni caso per adesso io seguirò il consiglio di empty, perchè ho letto un suo vecchio post, dove praticamente la sua situazione era come la mia, pochissime calorie e nessun dimagrimento.
Quindi mi sento di darle retta per una volta, anche perchè tanto ormai non so più davvero cosa fare per dimagrire.
Mi sento una merda a crogiolarmi sulle 600 e passa calorie, però se questo può servirmi a dimagrire lo farò. Mi tocca ancora un giorno da cicciona e poi finalmente posso scendere lentamente con le calorie per arrivare a stare sulle 300 durante la settimana e risalire a 600 nel week-end, che dire, speriamo bene!!!
Rox

SEGUIRE UN CONSIGLIO CHE FATICA!!!

Ciao ragazze, sto seguendo il consiglio di Empty, ho aumentato le calorie da assumere giornalmente, sto intorno alle 600, ho fatto cosi per circa una settimana e continuerò cosi fino a domenica, ovviamente sono calorie provenienti da proteine e carboidrati semplici quindi frutta e verdura.
Il mio metabolismo sembra reagire bene infatti peso ancora 46 kg, temevo di ingrassare, invece sn stabile, da lunedi dimezzerò o quasi le calorie e spero che questo cambio radicale improvviso, mi faccia perdere peso.
Questa settimana mi sono anche allenata e poi non sto ferma un attimo, sono sempre in giro a sbrigare qualche commissione o a rassettare casa e la sera non mangio perchè sono a scuola, torno a casa con il pullman e poi faccio un pezzo a piedi e quando rientro mi metto 10 minuti al pc per rispondere a voi e poi filo a nanna.
Anche oggi mi allenerò.
Speriamo che tutto questo serva.
Sto costruendo la mia vita, voglio che tutto fili liscio, essere frustrata mi abbatte e mi toglie la voglia di fare tutto, perciò non deve succedere.
Con mia sorella a scuola mi trovo bene, sta andando molto meglio di quanto immaginassi grazie a Dio.
Un bacio a tutte Rox
Ps: è un post incasinatissimo, riordinerò le idee e oggi cercherò di raccontarvi un po' le mie giornate e tutte le novità.

giovedì 16 settembre 2010

CRAMPI ALLUCINANTI

Questa mattina dei crampi allucinanti allo stomaco mi hanno svegliata, ero piegata in due, non potevo mettermi dritta perchè i dolori erano fortissimi, la parte alta dell'addome era gonfissima, dopo 20 minuti in cui mi contorcevo come un animale mi sono addormentata.
Quando mi sono svegliata ho fatto colazione con uno yogurt ma poco dopo i dolori sono tornati e ho vomitato sia la colazione che qualche residuo del pranzo di ieri.
I dolori sono durati per un altra oretta, poi si sono calmati.
Ho mangiato ancora uno yogurt e ora ho ancora dolori, non mangerò più nulla fino a domani, non ce la farei, spero solo di reggere a scuola.
Mio fratello e mia sorella hanno insistito per portarmi all'ospedale, ma conoscendo i tempi ospedalieri mi sono rifiutata non voglio perdere scuola.
Mia sorella ovviamente ha scelto il momento sbagliato per farsi prendere dalle paranoie e se n'è uscita sbattendomi in faccia le mie paure per colmare le sue starai sempre male, non riuscirai mai ad andare a scuola e io resterò sola beh che dire è sempre di conforto.
Un bacio Rox

mercoledì 15 settembre 2010

DECISIONI e PROGRAMMI PER DOMANI

Oggi è stata una giornata molto impegnativa e lo sarà anche domani. Venerdi invece a causa dello sciopero dei pullman non andrò a scuola, ma questo mi garantirà riposo solo alla sera.
Dividersi tra amici , scuola, studio, faccende domestiche, la mia gatta, aiutare mia sorella con lo studio e il blog non è affatto semplice, mi chiedo come potrebbe andare se avessi anche un lavoro.
Ho deciso che non farò più il provino come fotomodella, è un campo che non mi interessa, dove si fanno soldi ma per entrare è necessario averne, preferisco di gran lunga un lavoro normale, mi basta la soddisfazione di aver destato un minimo di interesse.
Oggi è stato il secondo giorno di scuola, molto pesante, perchè mi sono alzata presto e nel pome ho visto la mia migliore amica, abbiamo girato in centro e poi sono dovuta correre a casa e poi a scuola.
Non sono stata affatto brava oggi, infatti sono andata cn il trio a mangiare cibo cinese al buffet e mi sono sbaffata di tutto, per fortuna ho evitato la colazione e la cena, ma cmq ho preso troppe calorie, domani mi toccherà rimediare.
Grazie ai lassativi e al drenante che prendo, tutte cose che mi ha mandato una mia cara amica Ana, sto meglio, non vomito da due giorni e vanno anche spesso in bagno e in più il mio peso si sta mantenendo sul 46 anche se ho avuto degli sgarri qua e la, cose ovviamente da non ripetere, ma non ho avuto tempo di disperarmi per il mio comportamento.
Oggi a scuola c'è stata la prima lezione di psicologia, mi è piaciuta, anche se la professoressa mi guarda spesso con disappunto, pensa che io sia una testa di cazzo nulla facente, venuta li per cazzeggiare, non fa che fissarmi mentre dice - Qui si lavora duramente, non pensate che sia facile, non mettetevi a piangere se per caso all'inizio prendete dei brutti voti -.
Non vedo l'ora di stupirla con il mio rendimento.
Domani mattina dovrò alzarmi ancora presto, ho un sacco di cose da fare.
Laverò i piatti della cena di oggi ( che io non ho consumato) stenderò i panni e avvierò un'altra lavatrice, cambierò la lettiera alla gatta, le darò da mangiare e da bere, pulirò camera mia, ritirerò i panni asciutti e stenderò gli altri per pi ritirarli ancora una volta asciutti.
Tutto questo non dovrebbe occuparmi più di due ore.
Poi mi metterò a studiare la lezione di psicologia di oggi, domani sera farà due domandine, una sorta di interrogazione fast, mi farò trovare preparata e quella prof pian piano si toglierà certi pregiudizi su di me. Mi diverto a far credere agli insegnanti che sono una testa calda con poca voglia di fare, mi piace leggere la sorpresa nei loro occhi quando scoprono di essersi sbagliati.
Per studiare impiegherò un altra oretta.
Poi farò un'ora di fitboxe (spero) insieme a mio fratello.
Doccia veloce, esco e per le due del pome devo vedermi il mio amico Z, consegnerò i miei cataloghi avon, cercherò qualcosa di interessante tra le proposte di lavoro, faremo una passeggiata e vi assicuro che nella zona dove ci troveremo le passeggiate sono tutte in salita, un bel po' faticose, poi andrò a casa, credo a piedi visto che nn ho più l'abbonamento del pullman, il tempo di mettermi in ordine e si scappa a scuola e poi a casa a dormire.
In tutto questo ci saranno i miei pasti.
Mio fratello ha scoperto come si fa lo yogurt, lo yogurt fatto in casa è migliore di quello acquistato perche ha fermenti lattici vivi, che agiscono sulla flora intestinale a bomba, quindi credo che i miei pasti di domani saranno tutti dedicati allo yogurt, anche perchè con il poco tempo che ho devono essere pasti veloci.
Nei prossimi giorni vorrei anche dedicarmi alla lettura e alla scrittura.
Tutti questi impegni mi tolgono appetito e poi stare tra la gente, tra le ragazze, mi fa sentire più forte il bisogno di essere perfetta, ci sono troppe ragazze magre, a quanto dice mia sorella sono tutte più grasse di me e poche uguali a me, ma a me non sembra cosi, devo assolutamente dimezzarmi.
Con forza, impegno e volontà ce la farò.
Sostenetemiiiiii!!!
Kiss kiss Rox