venerdì 9 luglio 2010

RICORDI DEL PASSATO, RIFLESSIONI SUL PRESENTE, IMMAGINI DEL FUTURO

Ho sempre desiderato una bella casa, piccola e accogliente, non mi sono mai piaciute le cose lussuose, quelle che descrive mio padre quando si mette a sognare ad alta voce, lui vorrebbe una casa enorme, con il giardino, la piscina, una stanza grande per tutti, secondo me è anche troppo.
Io vorrei una casa normale, comoda, ma bella, una casa di cui non vergognarmi.
Quando ero bambina, prima che i miei genitori si separassero vivevo in una bella casa, tutti si complimentavano con noi per quanto fosse bella,ma nonostante ciò io non riesco a ricordarla in questo modo, sono l'unica in questa famiglia che non si è mai pentita di averla lasciata, per me quella casa non è che un nido di brutti ricordi che pesano molto di più rispetto a quelli belli.
Ad esempio la sala da pranzo, di buono mi ricorda quando io e G, mio fratellino, quando già LEI era andata via, ( quella che mi ha messo al mondo ) anzi di andare a scuola, rimanevamo a casa per giocare a fare i cuochi e combinavamo delle vere schifezze, mettendo sottosopra la cucina. Ma di brutto mi ricorda tutte le volte che quella si ubriacava e improvvisamente mentre pranzavamo, si alzava e ribaltava il tavolo in aria o quando litigava con mio padre. Ecco guardare loro litigare e guardare me e mia sorella è la stessa cosa, delinea perfettamente le somiglianze.
Le discussioni tra i miei genitori avvenivano in questo modo: mio padre stava seduto a capotavola, con le mani sul viso,lo sguardo rivolto nel vuoto, fisso su qualcosa che nemmeno lui vedeva, ma sicuramente più interessanti delle grida di LEI che stava in piedi davanti a lui a sbraitare. Ho sempre odiato le urla, non le capisco, non vedo proprio perchè una persona se vuole chiarire ti deve urlare in faccia, non avrà di certo più ragione in questo modo.
Lo stesso avviene tra me e mia sorella, io me ne sto nel mio letto, semi sdraiata, fisso il pc o fuori dalla finestra tranquillissima mentre lei urla e scalpita.
L'entrata mi ricorda di buono tutte le volte che sempre io e G, dopo aver visto Mila e Shiro, ci mettevamo a giocare a pallavolo imitando partite così accese da mozzare il fiato al nostre pubblico immaginario, che ci vedeva saltare e restare sospesi in aria hihi!
Di brutto mi ricorda tutte le volte che quella scappava di casa ubriaca o quando mi trascinava per i capelli sbattendomi allo stipite di tutte le porte.
Il bagno mi ricorda di bello i giochi con mia sorella, la vasca era la spiaggia delle barbie, la riempivamo d'acqua e stavamo ore a far fare il bagno alle nostre bambole invidiandole per avere tutto quel mare a loro disposizione.
Di brutto mi ricorda tutte le volte che mio padre doveva trascinare LEI in bagno a vomitare, perchè troppo ubriaca per arrivarci da sola.
La cameretta non mi manca affatto, non mi piaceva doverla dividere con tutti i miei fratelli, non avevo mai la mia privacy, si finiva sempre a litigare.
E prima che lei andasse via quella stanza era una prigione, io e i miei fratelli facevamo parte dell'arredamento, dovevamo stare zitti e fermi come bambolotti, senza poter toccare nulla, senza poter giocare, potevamo solo guardare la tv e dovevamo sempre dormire.
La camera dei miei, mi ricorda di buono quando io e mio papà ce ne stavamo a letto, io poggiavo la testa sul suo petto, lui mi faceva i grattini, mi accarezzava i capelli e mi raccontava tante cose e io l'ascoltavo contenta, mentre mi godevo il suo profumo che riconoscerei tra mille.
Di brutto mi ricorda tutte le litigate dei miei, tutte le scenate che faceva LEI da ubriaca, le urla, i pianti....
Mi ricorda mio padre, seduto al bordo del letto, che piange disperato e che la implora di non andarsene...
Non l'avevo mai visto così, per me mio padre era imbattibile, forte, per me i papà non piangevano, quello toccava alle mamme, ma invece lo vidi e mi si spezzò il cuore e finalmente mi accorsi dell'odio che provavo per LEI.
Abbiamo venduto quella casa per prenderne una più piccola dove vivere io, mia sorella e mio padre, i miei fratelli stavano con lei, ci abbiamo vissuto pochi anni, terribili, la casa era al piano terra e allora noi tenevamo tutte le tapparelle chiuse e c'era sempre quell'atmosfera buia, mia sorella era depressa, mio padre ormai passivo e sofferente, io arrabbiata con il mondo, acida, una vipera in casa, una pecorella fuori.
Abbiamo cambiato casa ancora e abbiamo preso la peggiore di tutte, piccolissima, arredata con mobili vecchi e orribili, sono macchiati e sembrano sporchi, è piena di cose, tutte ammucchiate perchè c'è poco spazio, in cucina ci sono ben tre letti, nessuno penserebbe che quella è una sala da pranzo, i muri sono macchiati e solo ora, dopo cinque anni, mio padre si è deciso a imbiancare.
Io odio questo buco di casa, me ne sto sempre rintanata nella mia stanza, non invito mai nessuno e quando qualcuno lo fa vorrei andarmene per non condividere la vergogna di mostrare dove abito.
Non ho mai avuto la casa che vorrei e ogni tanto mi perdo a sognarla, giro sul web e guardo le immagini delle case che piacciono a me immaginandomi tutte delle scene che avvengono nella stanza che ho puntato.
per esempio qui immagino mio fratello G che cucina, mia sore che lava i piatti, io e mio padre che aspettiamo cena giocando a carte e siamo tutti felici.
la mia camera me la immagino così, semplice, piccola, piena di libri, intima, solo per me e per il mio mondo.
Ultimamente desidero molto starmene da sola, perche quando sono in compagnia mi sento ancora più sola, nervosa e non compresa, ma soprattutto non voluta, mia sorella va sempre di fretta, spero che la nostra decisione di riprendere a studiare insieme, nella stessa scuola ci permetta di avvicinarci un po'.
Mio fratello G, io stravedo per lui, lui è tutto per me, ma ultimamente è tutto preso dal pc, sta ore su internet, non mi considera mai e se lo fa mi risponde sempre male.
Mio fratello grande c'è o non c'è sinceramente non mi cambia nulla, anzi per lo meno quando esce non mi rompe le palle con le sue notizie calcistiche, di cui sinceramente non capisco nulla, ma lui è fatto così, te le racconta anche se sa che non ti interessano, tanto per esprimere le sue emozioni, bah....
Mio padre è a lavoro e quando torna preferisco non starlo a sentire, tanto sa solo infastidirmi, prima eravamo complici, prima io stavo a guardare divertita come provocava gli altri, ora sono io la vittima presa di punta...
La mia best non so che fine abbia fatto...
Mi sento sola, maledettamente sola, l'unica cosa che ho è Ana e ieri l'ho tradita, spero solo di poter rimediare, proprio come mi aspettavo stamattina sono un chilo in piu, 47 kg, non mi dispero, non sono ancora andata in bagno, è una settimana che non vado e dopo tutto quello che ho mangiato pesare un chilo in più è il minimo, anche se ammetto che mi da molto fastidio.
Basta oggi parlo troppo, in realtà io parlo sempre troppo hihi....
Kiss
Rox

16 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao!io frequento da un po' il tuo blog ma nn ho mai commentato. Mi piacerebbe parlare un po' con te, fondamentalmente chiederti una mano, se ti lascio una mail pensi di volerlo fare o preferisci di no?

Rossana ha detto...

sono qui apposta per qst pronta ad aiutare tutti lasciami la mail

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

roxxxxxxy daiiiiii.... se ti senti così sarà tutto peggio!! insomma lo so loso ke la vita è dura... quella di alcuni lo è di più... ma tu fatti forza, pensa al giorno in cui lavorerai e ti potrai permettere quello ke vuoi... sai anke io lo faccio, credo ke adesso ke ho finito il diploma(finalmente!!!!) a settembre mi metto sotto a lavorare così potro permettermi tt quelle cs ke nn ho mai avuto... insomma sn stupidaggini ma io sogno un giorno di poter andare da parrukkiere, dall' estetista... comprarmi vestiti... lo so sn sciokkezze ma mi farebbero star bene XD XD poi tu puoi sfruttare il fatto ke al nord il lavoro più si trova quindi dp il diploma nn sarà difficlilissimo e intanto ti "rallegri" pensando ke un giorno nn lontano ce la farai... fidati quel giorno arriverà!!!! <3 vale

Anonimo ha detto...

un giorno avrai il coraggio e la forza di cambiare le cose C, un giorno avrai anche tu la tua felicità, se solo tu la volessi... Oh C nonostante tutto io non ti compatisco, tantomeno mi fai pena per la situazione familiare, so solo che sei una ragazza che ha la pellaccia dura come poche e questo ti fa onore da una parte, sei sicuramente cresciuta piu in fretta di noi altre ragazzine e quando la realtà te lo impone non puoi farci niente, ma so per certo che uno spiraglio c'è per tutti, questo spiraglio vero pero lo troverai solo fuori ma soprattutto sarà uno spiraglio reale, e con ana sarà solo un falso spiraglio che ti porterà sempre più giù, so che non sarai d accordo con me ma l anoressia non ti sta portando alla felicità ma solo a pochi momenti di soddisfazione compensati da altrettanti momenti di sofferenza e dolore, ciao C e ricrodati che almeno io anche se non ci conosciamo sono qui a leggerti ogni giorno e starti un pò accanto..questo per dirti che sola non sei, ovviamente non basta ma se servirà a strapparti un sorriso dagli occhi ne sarei felice..

Rossana ha detto...

vale la pensiamo esattamente allo stesso modo, tranne per il fatto che ti assicuro tra nord e sud nn c'è più differenza, non si trova niente nemmeno qui.
Anche io voglio i soldi si per andarmene per il futuro ecc, ma anche per coccolarmi come nn ho mai potuto fare e sono cresciuta con la speranza nel futuro, il futuro è la salvezza di tutti noi penso io, possiamo decidere come sarà, e io mi darò da fare perchè voglio un futuro dove la protagonista è solo Rox senza C, dove lei è perfetta, bellissima, in gamba, con un lavoro che mi soddisfa, con una casa piena di gatti che mi piaccia, che sia arredata con quello che piace a me, che abbia un frigo con il cibo che è concesso a me, senza tentazioni.
Voglio alzarmi presto la mattina, andare a fare una bella corsa, tornare a casa docciarmi, bere il mio caffè, vestirmi indossando la mia 36, guardarmi allo specchio con soddisfazione, uscire di casa, dirigermi al lavoro con la mia macchina, vedere che quando entro le colleghe mi guardano con invidia i colleghi mi ammirano. Trascorrere le mie ore di lavoro tranquilla, pranzo con le mie verdure, esco da lavoro, vado a trovare mio padre, poi rientro a casa, sento mia sorella al telefono, sento il caos che fanno i suoi bambini.
Vado in palestra mi alleno, di nuovo doccia, una piccola cena, poi scelgo cosa indossare tra i miei mille minivestiti, scelgo le scarpe, mi trucco,mi acconcio ed esco con mio fratello e la mia best, andiamo a ballare, impazziscono tutti per me e per la mia amica, ma io non mi lascio andare con nessuno....
Scusa, mamma mia quanto divago,ma sognare è stupendo
kiss Rox

Anonimo ha detto...

e già... sapessi rox... questi sogni ke hai sn fantastici... anke se un po diversi dai miei!! io sogno di diventare in un futoro un importante avvocato(preferibilmente sensa spostarmi dalla mia città)avere una bella casa nn enorme ma accogliente e arredeata cn gusto ( il mio!!) e ovviamente sposata cn il mio amore XD XD è kiedere tropppo?? forse si ahahahahaha vale

Rossana ha detto...

Anonimo mi fa piacere sapere di non essere sola, ma nn chiamarmi C, io sono Rox, solo Rox, devo sopportare C notte e giorno,ma almeno qui voglio essere solo me stessa Rox.
Si hai ragione, sono cresciuta in fretta e si ho la pelle dura, più di quanto sembri a me stessa, che a volte mi lascio prendere dall'autocommiserazione, dalla depressione, dalla tristezza ma non crollo, non voglio fare proprio pena a nessuno, perciò sono contenta di non fartene, odio la pena, l'anno scorso ho mollato la scuola per non vedere più la faccia del mio prof che mi guardava sempre penosamente.
Ana è la mia salvezza, lei è una voragine di luce, Ana è tutto quello che ho. lei non mi lascerà mai

Rossana ha detto...

no vale non è troppo, volere e potere, noi ana lo sappiamo kiss

Anonimo ha detto...

aspetta un attimo... io spero ke tu nn abbia frainteso, ti ricordi il mio primo commento... ti ho smp detto di nn essere ana ma di rispettare cmq la tua scelta, te lo ricordi vero??

Rossana ha detto...

si il noi nn era riferito a me e te, intendevo dire che le ana credono pienamente al fatto che volere è potere

Anonimo ha detto...

lo so che non vuoi pena da nessuno, ti auguro di essere felice nel modo in cui credi, baci

Anonimo ha detto...

okkkkkkk no mi sarebbe dispiaciuto averti involontariamente presa in giro... nn lo ferei mai baciiiiii <3 <3 vale

Emy ♥ ha detto...

Ciao Rox.

è la prima volta che vistito il tuo blog.
Mi piace (:
I tuoi sogni sono fantastici...e sognare è bellissimo.
Io lo faccio spesso.
Anche perchè sognando è l'unico modo che ho per sentirmi un po' felice, anche solo per un attimo.
Se ti va http://ihateonlymyself.blogspot.com/
è il mio blog...l'ho appena creato.
A presto.
Emy.

chiara_wants ha detto...

Amo... Mi manca parlare con te :.(
E' un periodo orribile. Leggendo il tuo ultimo post è salita la lista delle nostre cose in comune. Tristemente. Ti sono vicina stellina, non sai quanto. Quando non hai da fare passi da me? Grazie tata, ti voglio bene

Rossana ha detto...

Sono contenta Emy che ti piaccia il mio blog, ora guardo il tuo, hai proprio ragione, sognare serve per essere felici anche se per un attimo, però bisogna essere preparati al risveglio, che fa sempre male.
Chiara tesoro, mi disp nn poter risp ai mex, anche a me manca parlare con te, ma nn ho casch, lo leggo sempre il tuo blog quando posso, ora passo.
Un bacio a tutte Rox