domenica 4 luglio 2010

IMPAZIENTE SOGNATRICE

Ogni sera prima di addormentarmi, la mia mente viaggia, rivolta ad Ana, il viaggio mesi fa era molto più lungo, adesso è sempre più breve, ho quasi paura di arrivare, paura che Ana mi mancherà, cioè in realtà sarà sempre con me, pronta ad aiutarmi per far si che io mantenga il mio peso, però non sarà più lo stesso rapporto... ma io quando sarò arrivata non dimenticherò ciò che ho patito e ciò che ho passato per arrivarci, resterò per aiutare chi come me ha solo bisogno di piacersi per potersi amare, chi come me si perde ore a immaginare quei giorni in cui entrando in un negozio chiederà una taglia 36/38 e la commessa risponderà che non ce l'ha una taglia così piccola e forse in quel momento davanti ai nostri occhi torneranno alla mente tutte quelle volte che abbiamo rinunciato a dei jeans perchè erano troppo stretti, tutte le volte che ci siamo vergognate e abbiamo sussurrato la nostra taglia alla commessa.
Resterò per raccontarvi come i miei sogni sono diventati realtà, come è bello stare seduta in spiaggia senza avere i rotoli della ciccia, quant'è bello indossare gli short mostrando delle gambe sottili, com'è bello sentirsi addosso lo sguardo di ammirazione e di invidia da parte di tutte, com'è bello sentirsi dire - Sei troppo magra-.
Ammetto che certe soddisfazioni le ho già adesso che non sono perfetta.
Venerdì sera sono andata a ballare con mia sorella, il suo ragazzo e un amico del suo ragazzo. Ci hanno raggiunto per un oretta anche altri due amici e gli occhi erano puntati tutti su di me, in pista ho cuccato un casino e mia sorella era in crisi perchè lei è molto grossa e mi diceva con una nota di tristezza e di invidia - Tu sei perfetta!!! -.
Mi è dispiaciuto che lei stesse male con se stessa, ma mi ha anche dato un po' sui nervi, quando ero io al suo posto, quando la perfetta era lei, io cercavo di sorridere sempre, di non farle sentire l'invidia che provavo e mi godevo l'uscita pensando solo a divertirmi, lei invece mi ha tirato su il broncio e non la finiva più, menomale che io ero ubriaca fradicia e ho pensato solo a divertirmi e a illudere tutti coloro che ci provavano con me, sono salita sul cubo e inebriata dall'alcol mi immaginavo perfetta, come se pesassi già 42 kg, e dall'alto della mia perfezione li guardavo sensualmente, li provocavo e poi li cacciavo, all'apice dell'effetto dell'alcol ho anche detto a un tipo - Sono troppo perfetta per te - e mi sono messa a ridere, a pensarci rido ancora adesso, in genere non sono cosi altezzosa nè mi piace esserlo, ma avevo voglia di sentirmi troppo per qualcuno, perchè in genere io mi sento sempre troppo poco. Spesso mi sono presentata come Rossana, una modifica del nome che uso qui, che niente ha a che fare con il mio nome, ma mi piace, mi fa sentire diversa, perfetta e Ana più che mai.
Un bacio, lascio che i sogni mi distraggano da quest'afa e che illuminino i miei occhi di gioia, mentre si schiudono un po' accompagnati da un sorriso.
Rox

5 commenti:

empty ha detto...

Paura che ana ti mancherà arrivata a 42 kili. Ti ricordi la dipendenza dall'anoressia di cui ti parlavo, vedo che ci stai riflettendo su. Più vai avanti, più non torni indietro. Aspetto il post dei 42 kili per vedere se riuscirai a capire che ci si ammala non è perchè è debole. Io non sono debole, chi vive ogni giorno col dolore ma ancora non si è suicidato non è debole.

Anonimo ha detto...

rox sn vale.. ormai lettrice fissa del tuo blog nn so neanke io il xkè anke se in qst tempo mi sn affezionata a te alla tua storia!! spero ke empty nn abbia ragione... già 42 k sn estremamente poki ma poi fermati santo cielo... te lo dico cn il cuore xkè ormai ti voglio bn a 42 k bastaaaaaaaaaaaaaa tu nn vuoi diventare un mostro so ke nn vuoi. tt qst mi fa paura xkè vedo il tuo obbiettivo smp più vicino e ho tnt tantissima paura x te... so ke tu nn è hai xkè nn consideri ana una malattia ma ti prego lo so ke è presto x dirlo ma promettimi anzi prometti a te stessa ke se arrivata a 42 avrai ankora il desiderio di dimagrire lo racconterai e ti farai aiutare... promettilo ora!!!

Rossana ha detto...

Empty quello che intendo dire è che mi sento come se avessi fatto un lungo viaggio e il ritorno a casa mi fa felice, però è anche vero che l'avventura mi è piaciuta e che mi mancherà, ma sono cresciuta sempre con l'idea ben chiara nella mente che tutto ha una fine, niente dura per sempre e per quanto riguarda Ana sono anche contenta che sia così perchè è vero ci sono le soddisfazioni, è bellissimo lottare per qualcosa in cui credi e vedere che i tuoi sforzi portano a dei risultati, anche perchè per me è la prima volta, però è anche vero che sono un po' stanca e ho sempre più bisogno di fermarmi. Mi spiace che il mio discorso sulla debolezza ti abbia in qualche modo irritata, ma io sono di quest'idea, sei debole (non è una colpa) lo sei perchè non riesci più a risollevarti, perchè non hai saputo dire basta quando era il momento, perchè vuoi sempre farti del male, mentre io non uso Ana per ferirmi, è la colpa come ti ho detto in un altro blog non è tua, ma dei tuoi genitori, io so com'è avere dei genitori che non sono in grado di amare, ti portano insicurezza e un vuoto dentro, te lo ripeto anche se loro non sono in grado di amarti, amati tu.
Per quanto riguarda quello che hai detto tu, Vale, tranquilla,arriverò, si spera, a 42, e allora mi fermerò, mi godrò felice la mia perfezione, 42 è un peso obbiettivamente piccolissimo, non ci sarà la necessità di dimagrire, perciò non potrò averne la voglia, Ana, CHE NON è UNA MALATTIA mi aiuterà a mantenere il mio peso, so che lei ci sarà sempre con me, ma se adesso mi tiene la mano, poi si limiterà a tenermi d'occhio da lontano.
Kiss a tutte e due :) ROX

empty ha detto...

Ti auguro davvero tanto che tu non ti riduca male. Non auguro a nessuno questo fottuto dolore.
Abbraccio.

Rossana ha detto...

grazie mille, fatti forza, se vuoi puoi,uscirai da questo dolore, un mega abbraccio