mercoledì 9 giugno 2010

IO NO



Quando penso come...
alla fine mi hai ridotto tu
lo capisco "dove"
mi ci avresti sì portato tu...
Quando penso "a come"
mi hai preso in giro però
lo capisco come...
sia difficile sbagliare più

...io no...io no...io no...
IO NON TI LASCERÒ MAI
io no! io no!...."sarai" te!.......

Ed aspettavo come....
come un cane quando non c'è più
non c'è più il padrone
contro il vetro per guardare giù

E mi chiedevo come...
avrei vissuto se tu....
e se quel "magone"...
mi sarebbe mai "andato giù"!

io no...io no...io no....
NON TI DIMENTICHERÒ...
io no! io no!.....vedrai che....
IO NO! IO NO! IO NO!
NON TI DIMENTICHERÒ!
IO NO! IO NO!.....VEDRAI CHE.....

IO NON TI ASPETTO PIÙ!
.................................YEEEH!

Quando penso come...
alla fine mi hai ridotto tu
non capisco "dove"?!?
se ho sbagliato...si!
....puoi dirlo tu!?!....

Quando penso a come
mi hai preso in giro....però
non capisco "come"!?!
Che cos'è!?...che tu!?
....e un'altra no!....

IO NO....IO NO....IO NO....

Mi hanno detto di ascoltare questa canzone e di pensare ad Ana, beh cara anonima, tu puoi avercela con Ana, ma io non ce l'ho con lei, non è lei ad avermi ridotta così, appena ho letto il testo ho subito pensato a una persona a C, mi ha ridotta lui così, o almeno lui ha iniziato a farmi accorgere di quanto il mondo fosse schifoso, in realtà la prova che il mondo è una merda l'avevo già avuta. Ho un sacco di parenti che nel momento del bisogno hanno voltato le spalle alla mia famiglia, quella che mi ha messo al mondo è una persona mostruosa, e se ti tradisce tua madre dovresti imparare che lo possono fare tutti. Perciò sapevo già che il mondo è una merda e che io sono impotente davanti a tutto questo schifo, ma non mi importava prima, poi però ho incontrato C e mi ha dato una felicità alla quale tenevo troppo, si è preso il mio cuore e me lo ha spezzato tenendosi quelle poche macerie. Credevo che questo dolore stesse passando, ma quando ho scoperto che aveva un'altra relazione con una ragazza di cui è follemente innamorato mi sono resa conto che quel conforto che avevo trovato - La colpa non è mia, è lui che è un ragazzino, forse ci teneva a me ma non era pronto - e mille altre cose del genere, erano solo illusioni, menzogne che mi ero raccontata e non avevo capito che il problema era mio, lui non voleva me, perchè io non ero abbastanza perfetta per lui . Questo mi ha fatto male, questo mi ha fatto a pezzi, come mi ha fatto male lui non me ne ha fatto nessuno, ma allo stesso modo posso dire che come mi ha fatta stare bene C, nessun'altro. Infatti dopo di lui c'è stato G, un mese e mezzo di storia, per il primo mese un sogno ad occhi aperti che nonostante tutto non mi faceva battere il cuore come era riuscito C, eppure G sembrava molto più perfetto, bello, dolce, presente, sorprendente, ma niente, nella mia testa c'era sempre il paragone e ogni volta che pensavo a C c'era sempre dolore. Dopo un mese anche G si è rivelato una delusione, non aveva tempo per me, c'era il calcio, c'erano gli amici, io c'ero solo se rimaneva spazio.
Poi incontro A, nasce per gioco, manda su un social network un messaggio uguale a tutti in cui dice - Vuoi venire con me nelle due settimane di vacanze natalizie a fare un viaggio? Offro io e partiamo, lo so è una richiesta folle -.
Ho pensato che fosse deficiente e ho deciso di rispondergli che mi andava bene, che volevo andare in Egitto, mi piaceva fare finta di poter davvero decidere della mia vita e di non dover tenere conto a nessuno.
Così abbiamo cominciato a parlare, gli ho chiesto il perchè della sua richiesta folle e ho scoperto che era malato di cuore e che non sapendo esattamente cosa avesse nn si poteva curare. Gli ho detto la verità su di me, sul viaggio e pian piano ho anche scoperto che era un genio della psicologia umana, infatti aveva già capito che non sarei mai partita e tante altre cose di me. Il fatto di non poter mentire con lui mi aveva portata a voler essere sincera in tutto e infatti lui sapeva che mi procuravo il vomito e che volevo dimagrire ad ogni costo. Quando ci incontrammo lui rimase deluso dal mio aspetto mi disse che nelle foto ero molto bella, molto sicura di me e decidemmo di fare una cena in cui mi dovevo preparare e mettermi in tiro per essere la stessa delle foto, io non volevo e infatti ci riuscii a malapena, dopo poco anche lui mi abbandonò preso tra le sue relazioni e il suo lavoro, finchè un giorno mi ammise che non era capace di aiutarmi. Mi sono sentita nuovamente abbandonata, nuovamente sola.
Contemporaneamente avevo conosciuto A, cosi dolce, cosi premuroso, cosi testardo da ottobre fino a meno di un mese fa, mi è sempre stato dietro con brevi pause volute da me, lui so che ci tiene davvero a me, ma so anche che nella sua tenera età non sarà mai in grado di aiutarmi, infatti più volte mi ha ferita senza nemmeno accorgersene e poi io non provo quello che prova lui per me. L'ho fatto soffrire tantissime volte, molte, lo ammetto, volontariamente, perchè ero arrabbiata con gli uomini e non avevo capito che lui era diverso.
Poi ho conosciuto R, un ragazzo depresso, anche lui con tanti problemi, si era preso di me, ma a me non piaceva cosi decisi di rimanergli amica, ma lui continuava a dirmi che stava male, pian piano ho scoperto che era un depravato un folle, cosi folle che si era inventato di aver tentato il suicidio, aveva giurato su suo padre che non mentiva, suo padre è morto, e lui lo usa come prova di sincerità anche quando mente, che vergogna... io avevo davvero creduto che avesse tentato il suicidio, i suoi amici mi avevano fatto sentire una tale merda che volevo morire. Poi a una festa di compleanno conobbi I, ero ubriaca fradicia, perciò molto disinibita e assolutamente me stessa, fu lui a mettermi i dubbi sulla veridicità delle parole di R, con chiusi ovviamente ogni genere di rapporto. Io e I, diventammo amici, con lui ero me stessa, di me sapeva tutto, non mi piaceva e non mi interessava piacergli, ma pian piano mi presi di lui, e l'amicizia si trasformò in amore,ma come ho già raccontato anche lui, il ragazzo perfetto che ogni amica raccomanderebbe a un altra amica, era solo un falso, un bugiardo ecc...
Tutte queste persone mi hanno ferita e fatta a pezzi non Ana.
I miei fallimenti in tutto, la mia poca determinazione nelle cose, la mia discontinuità in ogni attività intrapresa, la mia assoluta mancanza del senso della responsabilità mi ha messa ko.
Ana mi ha rivoluzionata, la mia dieta è l'unica cosa che non mollo mai, dove se sbaglio lo ammetto, ma non mi fermo e continuo, dove ottengo buoni risultati ed è attraverso Ana che ho deciso di aprire un blog dove ho conosciuto un sacco di persone stupende che contano su di me, io per loro valgo e mi fanno sentire importante, mi fanno sentire che hanno bisogno del mio aiuto e io voglio esserci.
Io non mollerò Ana mai, e non le dedicherò mai le parole di questa canzone .
Un bacio Rox

5 commenti:

Anonimo ha detto...

rox mi dispiace taniximoooooooooo nn avevo idea di tt qst cs... effettivamente hai sofferto molto anzi moltissimo... molto spesso le persone possono far del male agli altri magari senza rendersene neppure conto. lo sai so ke ti rìarrabbierai moltiximo ma io qst cs te la devo dire... cio ke tu kiami ana è una malattia ke ti fa stare pegggio, molto peggio... vedi tt le persone ke ti hanno fatto soffrire e ti hanno fatto stare male ( a partire da tua madre e continuando kon i ragazzi di cui hai parlato) nn lo hanno fatto xkè nn eri abbastanza perfetta...NATURALMENTE nn so dirti xkè lo abbiano fatto ma nn x qst ne sn certa!!! so ke nn cambierai idea nn xkè nn puoi cambiarla ma xkè nn vuoi e naturalmente io cm qualsiasi altro accettiamo le tue scelte anke se nn le poxiamo condividere... inoltre ti vorrei dire ke alle persone ke ti vojono bene davvero nn importa ke tu sia perfetta gli importa ke tu sia tu e qst xkè ti vjono bene davvero cm tuo padre, la tua best e altri ke nn conosco... anke tu dovresti volerti bene (nn è una predica ma un consiglio)xkè 6 una persona buona e dolce e più seguo il tuo blog e più lo capisco. in effetti la situazione è un po strana... molte seguono il tuo blog x ana ma io lo seguo xkè ho capito ke 6 una persona di cui nn se ne trovano spesso cerki sempre di aiutare tt e 6 disponibile buona e sincera... forse x qst hai sofferto xkè ti aspettavi negli altri lo stesso buono ke c è in te... se ti va di parlare cn me di qualsiasi cs io ci sono. <3 vale

Rossana ha detto...

ti ringrazio per qst belle parole, so che le persone che mi amano non mi vogliono perfetta, ma io mi voglio perfetta, voglio esserlo per loro e per me stessa, voglio essere voluta e voglio rifiutare, si è vero sono buona ma sbaglio e io non voglio più essere cosi, saranno poche le persone che conosceranno ancora il meglio di me, per gli altri ho lasciato il peggio.
Sono contenta di sapere che qualcuno mi segue e che da qst mille parole trapeli la mia personalità, però mi fa anche paura, voglio imparare a nascondere questa mia bontà perche spesso è segno di fragilita e la gente se ne approfitta

Anonimo ha detto...

in effetti io nn ti conosco e nn pposso permettermi di dirti più di quello ke ho detto xò vorrei aggiungere sl un cs: "6 sicura di nn essere già perfetta nella tua imperfezione?" insomma qualke difetto cm cel hanno tt e ke da più stile! ahahahaha si insomma essere felici anke se la vita è stata dura (xkè la vita a volte lo è)sono sicura ke troverai la felicità a prescindere da ana nella vita e te lo auguro!! poi volevo farti una domanda ke nn c entra ma nn so se puoi rispondere, io sn di napoli, tu?

Anonimo ha detto...

rox quando ho ascoltato quelle canzoni ho subito pensato a te e per questo ho deciso di fartele ascoltare. sei una persona che ha davvero sofferto nella vita e questo non lo voglio mettere assolutamente in dubbio, ed è facile in questi casi cadere appunto nell' anoressia, solo persone veramente forti che credo ne esistano pochissime riescano a vivere bene nonostante queste situazioni, dirti che ti capisco non posso dirlo essendo caduta anche io nell' anoressia avendo molti meno problemi di te. ed è per questo che adesso posso dire di non essere stata forte..tuttavia sappi che ogni giorno seguo il tuo blog, che ti sono vicina anche se lontana e riempi un po delle mie giornate scrivendo come ti senti, le tue emozioni, pero mi accorgo che mi sto facendo del male a vederti soffrire, vorrei tant vederti felice e spensierata..spero che un giorno tu lo sia, un bacio

Rossana ha detto...

se potete firmatevi con un nick falso perche con tutte qst anonime nn capisco più con chi parlo. Cmq rispondo in ordine.
Io so che la perfezione non esiste, perchè è soggettiva, infatti posso pesare anche un etto, ma ho anche altri difettucci fisici, che non posso migliorare se non con la chirurgia, cosa a cui non voglio ricorrere.
Cmq Ana mi fa felice, per me non è simbolo di debolezza, essere ana non è facile, richiede forza, autocontrollo, rieducazione del corpo, bisogna rivedere le abitudini alimentari che ci sono state date da tutta una vita, si va contro il mondo, si va contro la natura, si soffre, ci si punisce... tutto è purchè semplice.
Mi vedrete felice e spensierata quando arriverò al mio obbiettivo, quando avrò ripreso una vita normale, quindi scuola, magari un lavoro part-time migliore di quello che già faccio, quando in casa ci saranno meno problemi.
Sono di torino cmq
Per molti anni sono stata forte anch'io, ora si, sono una debole, l'unica cosa che mi rende forte è Ana, per il resto lo ammetto, ho resistito per anni al mio inferno, ma ora ho ceduto.
Un bacio, grazie cmq dei consigli dell'appoggio e dell'attenzione che mi date. Kiss Rox