mercoledì 7 aprile 2010

TI HO AMATO

Stanotte a causa del digiuno non riuscivo a dormire,
perciò mi sono messa la musica alle orecchie,
mi sono capitate tutte canzoni che mi facevano tornare alla mente lui
mi hanno lacerato il cuore e ho pianto come una bambina
vi scrivo i testi delle canzoni, sono di Valerio Scanu

QUANDO PARLANO DI TE

Dire che mi sento bene, in questa vita senza te,
e dire che mi sembrava inutile arrampicarsi ai miei perchè.
Senza di te soltanto un anno fa, passavo i giorni a non morire.
Mi accorgo adesso che non serve più, sprecare il tempo per capire.
Tu sei felice ed io di più.
Tu stai volando e io più su.

Rit.1
Ma quando parlano di te, si ferma il vento per un attimo.
Il fiato arresta il suo cammino e il tuo ricordo più vicino.
Si quando parlano di te, ad una festa o in piedi dentro un bar.
Da quel momento chiudo gli occhi miei,
e in quel momento tu ci sei.

E' vero il tempo aiuta a sciogliere i nodi,
di un passato che non è passato mai del tutto.
Se mentre li sciolgo penso a te.
Tu sei lontana ed io di più, siamo migliori grazie a noi.
Lo sai, lo sai...

Rit.2
Ma quando parlano di te,
si ferma il vento per un attimo,
il cuore accellera il suo battere,
e il tuo ricordo torna a vivere.
Sai quando parlano di te,
ad una festa o in piedi in qualche bar,
per un momento chiudo gli occhi miei.
E in quel momento tu ci sei.

E quando parlano di te,
si ferma il tempo per un attimo.
Il cuore accellera il suo battere,
il tuo ricordo torna a vivere.
Stanno parlando già di te,
in questa cena in piedi o dentro un bar.
Per un momento chiudo gli occhi miei e in quel momento tu ci sei.


MAI DIMENTICATA (IN QST CASO MAI DIMENTICATO)

Avrei amato anche i tuoi difetti,
già un po' mi mancano anche loro,
ma siamo andati via,
via già da un po'...
Due parole in fretta al telefono
e che strana la tua voce
dopo tanti giorni... oh no, no, no...

Avremmo fermato il tempo
e colorato il tramonto
e svegliato albe
e trasformato lacrime in diamanti...

Non ti ho mai dimenticata
torni sempre nei miei sogni
no... stai ancora nel mio letto
perchè in fondo un po' t'aspetto
io... ancora aspetto te... te...

Sai resta un picolo dolore
dopo tanto amore
sembra impossibile,
ma la vita è così
e scorderemo quei giorni
e guarderemo tramonti,
ma non sarà uguale
finchè saremo distanti.

Non ti ho mai dimenticata
torni sempre nei miei sogni
no... stai ancora nel mio letto
perchè in fondo un po' t'aspetto
io... ancora aspetto te...
io ancora aspetto te....te...

Lo sai vorrei averti qui
ti parlo come fossi qui
in questa notte che non passa al freddo
con lei che dorme e non lo sa
oppure fa finta, chi lo sa
a volte è meglio non sapere,
non domandare...

Non ti ho mai dimenticata
torni sempre nei miei sogni
no... stai ancora nel mio letto
perchè in fondo un po' t'aspetto
io... ancora aspetto te...
io... ancora aspetto te...

io ancora aspetto te.

COSI DISTANTE

E' quasi un anno che
sopravvivo senza te,
cerco il cuore dentro me,
ma sento che non c'è.
Cielo della città
che sui miei occhi piove
lacrime e polvere
tempo inutile...
nessun dolore
ti potrà riportare da me...

Tu sei dentro i giorni miei
sei in ogni cosa anche se sei
distante,
così distante...

Sei la sola che vorrei
sei vicina, ma lo so che sei
distante,
così distante...
distante...

Chiudo negli angoli
i pensieri fragili
coltivando dentro me
la solitudine
Ho spento l'anima
per non sentire amore
varcando il limite dell'inquietudine
nessun dolore
è mai stato più forte di te...

Tu sei dentro i giorni miei
sei in ogni cosa anche se sei
distante
così distante...

Sei la sola che vorrei
sei vicina, ma lo so che sei
distante,
così distante..
distante....

Nessun dolore
ti potrà riportare da me...

Tu sei dentro i giorni miei
sei in ogni cosa anche se sei
distante,
così distante...

Sei la sola che vorrei
sei vicina, ma lo so che sei
distante,
così distante..
distante....
distante....

E pensare che credevo di averlo dimenticato
forse ho cosi bisogno di amare e di essere amata
che la mia mente mi riporta sempre a quel passato da cui nn so staccarmi
forse è più semplice pensare al passato
che non progettare il futuro

Nessun commento: