mercoledì 7 aprile 2010

LETTERA ALLA DONNA CHE MI HA MESSA AL MONDO

Ho raccontato a te a un mio amico,
ogni volta che parlo di te è come se sentissi anche io per la prima volta certe cose,
certi fatti,
che sono marchiati nella mia pelle in modo indelebile,
mai ti perdonerò
e forse mai ti dimenticherò.
Non possono essere cancellate quelle volte in cui mi afferravi per i capelli
e mi sbattevi sulla sedia per farmi mangiare cose che mi facevano schifo,
non possono essere cancellate le botte in testa sullo stipite della porta,
non posso cancellare quei giorni che sfogavi la tua rabbia su di me stendendomi a terra e pestandomi lo stomaco,
non posso cancellare le notti insonni di mia sorella che tremava ogni qualvolta tu ti avvicinassi al frigo, ogni qualvolta tu prendessi un bicchiere,
lei cosi piccola e cosi terrorizzata di disturbare il tuo sonno cercava di tenerci tutti a bada,
perchè se ti avessimo svegliata saresti impazzita,
non posso dimenticare come godevi nel vederci terrorizzati,
a volte fingevi di essere arrabbiata tanto per scherzare e ridere della nostra paura.
Non posso perdonare quella specie di donna che aveva sempre in mano quel pezzo di pompa d'acqua che usavi per picchiarci,
che imbottiva i suoi figli di sonniferi per non essere disturbata,
che non gli faceva toccare un gioco,
eravamo per te come bambolotti da mettere in ordine
dovevamo stare fermi e zitti.
Non dimenticherò mai quella frase che mi facevi ripetere tutte le volte dopo avermi picchiata - Mamma io non ce l'ho con te, lo so che mi picchi per il mio bene -.
Non dimenticherò le umiliazioni prese a causa tua,
il pianto di mio padre,
l'unico
sempre a causa tua,
non dimenticherò le feste rovinate perchè dovevi ubriacarti
ci distruggevi il sogno del Natale e di qualsiasi altra festa,
non ti perdonerò mai tutto questo.
Ora sei lontana,
dove nn si sa e non mi importa,
ma solo quando morirai avro pace
e nn morirai con l'anima e la coscienza in pace
lo giuro

11 commenti:

ANA D ha detto...

Tesoro capisco che sei incazzata come una bestia è comprensibilissimo e giustissimo...
avvolte le persone non sanno quel che fanno ne xkè lo fanno....
quella che ha messo al mondo me ci ha lasciati che eravamo piccolisimi...e non si è fatta più viva se non ai nostri 18 anni....
tutto torna nella vita...Ma non è compito nostro...cmq tu non augurarle male...COME LA MIA...NON MERITA NEMMENO QUESTO...
TANTISSIMI BACI...

Rossana ha detto...

sembra che certe persone decidano di diventare genitori tanto per passare il tempo e quando si stufano ci mollano e ci fanno male come se gli avessimo chiesto noi di darci la vita, ma noi non abbiamo bisogno di queste persone, non le auguro male ne bene, ma prima o poi cm tutti morirà e io sarò felice

Yiliam ha detto...

Tesoro, hai pasato delle cose terribile che sicuramente hanno lasciato nel tuo cuore profonde cicatrice., ma questo ti deve servire per diventare una donna migliore.
Le cicatrice guariranno con molto amore quando troverai un ragazzo inteligente che ti sappia valorare.
Ormai la famiglia che ci capita quando nasciamo non possiamo ceglierla e a volta neanche scappare di essa... quindi dobbiamo cercare di essere persone per bene per cosi avere la posibilità di avicinarsi a altre persone brave e di questa maniera crearci la famiglia che non ce ha avuto fin dalla nascita.
NO POSSIAMO CEGLIERE LA FAMIGLIA CHE CI PORTA AL MONDO MA SI POSSIAMO CEGLIERA LA PERSONA CORRETTA PER FARE UNA FAMIGLIA FELICE.

Rossana ha detto...

grazie tesoro, io l'ho trovata la famiglia di cui avevo bisogno e pian piano curerò le mie ferite, la forza me la date voi grazieeee

Anonimo ha detto...

ei rossana...non posso dirti che ti capisco perche sarei bugiarda..probabilmente tutto ciò che accomuna tutte noi è propio la macanza della madre..siamo ridotte in questo stato per causa di loro, siamo ana o mia perche abbiamo problemi e tendiamo a volerci distruggere propio per far vedere che qualcosa ci manca, e mai nessuno forse riesce a darci cio che la mamma ci dà.. dobbiamo solo avere persone vicino che ci vogliono bene e anche se non ti conosco sappi che ti sono vicina con il cuore, sono mia anche io sempre a causa di una madre che mi ostacola in tutto..

Rossana ha detto...

Grazie per la vicinanza davvero, ma devo contraddirti su un paio di punti:
Intanto io non sono mia, a volte mi comporto da tale ma voglio essere ana, e non lo faccio per distruggermi ma perchè mi voglio voler bene.
Un consiglio: se usi ana o mia per farti male allora smetti kiss

Anonimo ha detto...

in cosa consiste per te volerti bene o farti del bene?? ti vuoi bene nel momento in cui ti abbuffi e vomiti?

Rossana ha detto...

No no assolutamente infatti quella è Mia che intralcia la strada di Ana, io mi voglio bene nel momento in cui so controllarmi, in cui non ho fame, nel momento in cui mi impegno per arrivare alla perfezione.
Mia per me è un diavolo tentatore e in quei momenti no, in quei momenti non mi voglio bene e si, mi faccio del male

Anonimo ha detto...

ma se passi a mia è perche ana che te lo fa fare, perche mia è a causa di ana, quindi il diavlo tentatore è ana alla fine..so che non ci crederai ma la verità è questa, ana ti porta a farti del male

Rossana ha detto...

rispetto la tua opinione ma non la condivido, mi disp grazie

Anonimo ha detto...

Mi hai fatto piangere... ti auguro di trovare la serenità.